Furto bici S. Silvestro, dopo il danno la beffa

0
CONDIVIDI
Le scritte comparse alcune settimane fa su un muro della Maddalena, che insultano e prendono in giro i residenti dei caruggi
Le scritte comparse oggi su un muro della Maddalena, che insultano e prendono in giro i residenti dei caruggi
Le scritte comparse oggi su un muro della Maddalena, che insultano e prendono in giro i residenti dei caruggi: appello alle istituzioni

GENOVA. 14 GEN. Dopo il furto di una ventina di biciclette in un box alla Maddalena a Capodanno, i malviventi del centro storico insultano e prendono in giro i residenti dei caruggi. E nessuno interviene in loro difesa in una delle zone più calde dei vicoli.

Stamane l’associazione abitanti Maddalena ha postato su Facebook un appello ai vicini di casa e alle istituzioni: “Vedete, che i nemici in quartiere siano la criminalità che ha rubato tutte le nostre biciclette al bicibox di quartiere oltre che per danno economico per scalfire un progetto di condivisione, socialità e riqualificazione lo possiamo anche capire ma che i nemici di chi da anni cerca di impegnare il proprio tempo volontario per migliorare il quartiere di tutti siano all’interno dello stesso quartiere ci addolora. In questi anni a parte le scritte sui muri contro la nostra associazione e altre che si impegnano per migliorare la Maddalena mai uno di loro che sia venuto a parlarci, a confrontarsi, a dirci che quartiere vuole, a dirgli cosa non gli piace di noi, mai che gli sia scappata una scritta contro la mafia…Siamo qui vi aspettiamo, non nascondetevi, palesatevi, uscite da quelle quattro mura, sareste pronti a sovvertire e vi nascondete? Se ci fate entrare veniamo noi da voi! Dai immaginiamo che la vostra analisi politica possa andare oltre 4 scritte sui muri…però ricordatevi che esiste tutto un quartiere attorno a voi che ci AMa!!!”.

LASCIA UN COMMENTO