Home Cronaca Cronaca Imperia

Furbetti dei concorsi, indagini della GdF su Rivieracqua

1
CONDIVIDI
Rivieracqua, arrestati direttore e presidente commisisone esame: rivelarono quesiti

IMPERIA. 6 LUG. Sono cinque le persone iscritte nel registro degli indagati e coinvolte, a vario titolo, nell’inchiesta della Procura di Imperia su concorsi ed assunzioni della Rivieracqua S.c.p.a., società a capitale pubblico, per la gestione del Servizio Idrico Integrato nell’Ambito Territoriale Ottimale Imperiese.

Tra queste anche uno dei vertici della società, presieduta dall’avvocato Massimo Donzella e diretta da Gabriele Saldo.

L’ipotesi investigativa è che, attraverso ‘anticipazioni’ trapelate dalle Commissioni esaminatrici sulle prove di esame, sia stato condizionato l’esito finale di alcuni dei concorsi banditi nei mesi scorsi dalla società Rivieracqua.


In particolare, durante le indagini della GdF, è emerso, tra l’altro, che una donna avrebbe partecipato alla prova d’esame con gli auricolari collegati al telefono cellulare con il quale comunicava con il figlio che, da casa, le avrebbe dettato le risposte.

Ieri, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria Guardia di Finanza di Imperia hanno perquisito amministratori e dirigenti della società, estendendo le operazioni oltre alla sede imperiese di via Bresca anche a Sanremo, Diano Marina e Novi Ligure.

Sarebbe copiosa la documentazione cartacea ed informatica sequestrata ed al vaglio degli investigatori. Per l’occasione sono stati ascoltati anche diversi testimoni.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here