Fratelli d’Italia: no ad un centro profughi in via XX Settembre

49
CONDIVIDI
Fratelli d’Italia: no ad un centro profughi in via XX Settembre
Fratelli d’Italia: no ad un centro profughi in via XX Settembre
Fratelli d’Italia: no ad un centro profughi in via XX Settembre

GENOVA. 19 AGO. Gianni Plinio, Vice Coordinatore Regionale Fratelli d’Italia-AN e Massimo Spinaci, coordinatore genovese, a seguito dell’ipotizzata realizzazione di un centro profughi al civico 11 di via xx settembre, hanno proposto l’istituzione di un Comitato civico unitario, cui possono aderire partiti, gruppi, movimenti e singoli cittadini contrari all’iniziativa, onde dare vita al più presto ad una grande manifestazione di protesta.

“Via XX Settembre non può diventare profugopoli! Scrivono in una nota. Questa volta occorre reagire in maniera unitaria e forte. E’ da irresponsabili pensare di allestire un megacentro profughi in via xx settembre accanto al frequentatissimo Mercato Orientale e nel cuore pulsante della città: non mi risultano iniziative dissennate analoghe in corso Vittorio Emanuele a Milano, in via del Corso a Roma o in via Roma a Torino.

Una politica dell’accoglienza come quella di Tursi così confusionaria, dilettantesca e senza mai preventiva consultazione della cittadinanza è ad elevato rischio di provocare tensioni e reazioni popolari anche gravi. Invitiamo, pertanto, le Autorità competenti a desistere dall’insano proposito ed individuare soluzioni alternative condivise. Diversamente prepareremo una grande manifestazione di civile protesta insieme a tutti coloro che, al di là delle appartenenze, non accettano che venga impunemente deturpata una delle zone più significative in termini commerciali e turistici della nostra città.

 

Tra i primi inviti ci sarà quello all’autorevole esponente PD Simone Regazzoni notoriamente critico sull’accoglienza migranti formato Doria”.

49 COMMENTI

    • Io non ne posso piu. Due sere fa sono dovuto scappare in questura perchè c’era un extracomunitario ubriaco e molesto davanti a casa e mi veniva dietro…. La colpa è tutta di chi prende le decisioni e di chi continuerà a votarli (PD-SEL) . E’ incredibile, ma ho sentito intervistare persone che sono contente di avere i profughi e mi chiedo dove vivano sinceramente perchè i problemi da loro derivati sono sotto gli occhi di tutti.

  1. ma abbiamo tanti posti sulle alture di Genova i Forti e tanti altri,proprio in Via XX Settembre devono dare rifugio ? Una volta era la Via più elegante e trafficata della nostra bella ZENA……..mah ormai non ci si capisce più nulla.Una 88enne zeneize

  2. Quante famiglie italiane senza casa potrebbero essere sistemate in quei palazzi vergognosi della USL di corso Gastaldi e via Siffredi chiusi e ormai fatiscenti da decenni? Si aspettano mica ancora immigrati per sistemarli?

  3. PRIMA BURLANDO POI SANSA POI PERICU POI VINCENZI ORA DORIA E QUESTI SONO LI ULTIMI25 ANNI PER NON PARLARE PROVINCIA REGIONE QUASI SEMPRE PD E CONTINUATE VA CHE A GENOVA IL MUGUGNO E GRATIS PERO PER I BRUCIORI DEL SEDERE BIGOGNA ANDARE IN FARMACIA OPPURE CAMBIARE ALLE URNE LA PENNA CHE NON SIA SEMPRE DI COLORE ROSSO PROVARE PER CREDERE

  4. Continuo a provarci nonostante stia perdendo la speranza…I sindaci non possono far nulla! Si chiamano accordi internazionali! L accoglienza ad un richiedente asilo politico è obbligatoria per lo stato che la riceve…incazzatevi se volete per la differenza che continuano a fare tra Genova di serie A dove non possiamo mettere migranti e quella di serie B dove stanno ben nascosti!!!

    • Il problema che qui non arrivano profughi che scappano della guerra. Questi sono migranti economici senza nessun diritto allo asilo politico. Di tutti questi giovanotti sbarcati in Italia solo 8% ha diritto allo status di rifugiato politico.

  5. Siamo perfettamente in sintonia con le dichiarazioni dei due esponenti di Fratelli d’Italia e certamente aderiremo al Comitato civico unitario.

  6. leggo che il signore del pd è contrario, io sarò monotono ma i pidiessini saranno credibili quando faranno cadere questo sindaco, è questione di numeri. Lui cade, e io comincerò a credere alla sua buona fede, fino ad allora, chi fa parte di un partito causa di questi prob non può pretendere di esser preso sul serio.

  7. Io sono più che contraria,!!!!! Possibile mai che noi italiani, scemi, dobbiamo accoglierli e dargli pure un centro d’accoglienza con annessi e connessi…. E pure in via xx settembre in pieno centro di Genova!! Magari pieni di malattie di tutti i generi!!! Ma dove andremo a finire??? Viaaaaaa a casa loro!!!!!!!

    • Non sono pregiudizialmente né favorevole né contrario alla soluzione di Via XX Settembre, per amor di verità preciso solo che 1) prima ancora di poter presentare istanza di riconoscimento di asilo politico, tutte queste persone vengono sottoposte ad un controllo sanitario 2) Se sono profughi, per definizione non hanno una casa loro, o meglio, quella che era “casa loro” non lo è più.

    • Signor SALVO LUCA

      1) Sottoposte a controllo sanitario ?? ahahahaah…ci creda si si ci creda pure..
      2) Profughi ? e chi crea i profughi chi da 45 €alle cooperative per sostenerli , + vitto alloggio e 2,50 € al giorno ah scusi mi dimenticavo la ricarica telefonica da 10 €…
      Lo sa che esistono i cellulari con il wi fi …che e’ la prima cosa che richiedono e per cui tutti dalla Nigeria al Sud Africa passando per il Kenya e l’Uganda sanno che qua e’ la pacchia ? e che ne arriveranno altre migliaia ?
      3) Profughi da cosa? Lei li ha 7000 € per pagare uno scafista ?
      4) Questi soldi forse finanziano il terrorismo e la malavita ?
      5) Aiutarli a casa loro !!! C’e’ chi disse…se una persona non sa pescare…non regalate loro il pesce ma insegnategli a pescare….compreso ?
      6) campi ONU ai confini di questi paesi , tendopoli con dottori, filtro di profughi falsi e persone che scappano dalla guerra ? ( IN Africa dove e’ la guerra ? ) Sostenerli con aiuti la, investire la , insegnargli a produrre ricchezza dal loro territorio….
      7) Questo aiuto non ci sara’ mai perche’ c’e’ chi ha un disegno ben preciso e sicuramente nn e’ aiutare chi ha bisogno ,. presenti quei bambini o persone quasi trasparenti per non mangiare e bere ? non questi bei ragazzoni che arrivano con griff e cellulari …
      8) io la chiamo sostituzione etnica e produzione di manodopera a basso costo oltre ovviamente a un intento dichiarato di omologare le popolazioni

  8. E’ una gestione pessima da parte dello Stato , sta facendo diventare gli italiani persone di serie B, non produce politiche di sviluppo ma solo di una futura integrazione con popolazioni che arrivano qua in massa non certo per le guerre…
    So per certo , ma basta vedere chi arriva a livello fisico ed eta’, che la prima cosa che chiedono e’ il wifi (probabilmente in via XX Settembre e’ migliore il segnale….) una persona che scappa dalla guerra dovrebbe chiedere acqua , pane ed una coperta .
    Una politica del genere all’interno di un paese in degrado , dove il lavoro e le possibilita’ non bastano per coloro che ci abitano da anni , non produrra’ integrazione e tolleranza ma solo violenze sempre piu’ maggiori , in fondo qualunque essere umano ha nella sua natura lo spirito di sopravvivenza

LASCIA UN COMMENTO