Frasi minacciose alla ex moglie, Rasero di nuovo nei guai

0
CONDIVIDI
Il broker Giovanni Antonio Rasero in aula a Genova

GENOVA. 24 OTT. Minacce alla ex moglie. Ancora guai per il broker genovese Giovanni Antonio Rasero condannato in primo grado, poi assolto in appello, poi di nuovo condannato per l’omicidio del piccolo Ale, avvenuto nel marzo 2011 al residence di viale della Palme a Nervi.

Al centro della nuova indagine dei carabinieri ci sono alcune frasi minacciose, che sarebbero state proferite contro la ex moglie per la questione dell’affidamento dei due figli. All’ultimo episodio, hanno assistito due testimoni che avrebbero rilasciato dichiarazioni agli investigatori dell’Arma.

La Corte d’Assise d’Appello di Milano nei mesi scorsi ha condannato il broker genovese a 26 anni di carcere. Ora è pendente un altro ricorso in Cassazione. Katherina Mathas, madre del piccolo Ale, fu condannata solo per abbandono di minore, con morte conseguente, a 4 anni. La donna è libera. A Rasero hanno ritirato il passaporto e ha l’obbligo di firma.

 

 

LASCIA UN COMMENTO