Frana, operato il ferito in coma: ciclisti in A10, automobilisti infuriati

7
CONDIVIDI
La frana di Arenzano
La frana di Arenzano
La frana di Arenzano

GENOVA. 19 MAR. La Liguria frana ancora, dopo l’isolamento di Favale dell’altro giorno, è toccato ad Arenzano: tempi lunghi per la riapertura della strada.

“Siamo salvi per miracolo io e mia moglie. Andavo piano e sono riuscito a frenare prima che la frana ci travolgesse, come è capitato alle altre tre auto. Per fortuna non c’era molto traffico. Le frane in Liguria fanno paura”. Il consigliere comunale di Genova Salvatore Caratozzolo è choccato, ma è salvo.

Patrick Lumda Ngandv, il ghanese di 40 anni rimasto schiacciato da un grosso masso mentre passeggiava ad Arenzano e trasportato in coma al pronto soccorso, è invece stato operato d’urgenza alla testa per un gravissimo trauma cranico e frattura scomposta al volto. Si trova ricoverato al Galliera con prognosi riservata. E’ ancora in pericolo di vita.

 

La sua compagna, rimasta ferita con lui, Antonella Torchio, 43 anni, di Asti, sta meglio e le sue condizioni non destano preoccupazioni.

Oggi i ciclisti della Milano-Sanremo sono stati fatti transitare sull’A10, tra Voltri e Arenzano, che all’ora di pranzo è rimasta bloccata per un paio d’ore, dalle 13,20 alle 15 circa. Alcuni automobilisti si sono lamentati. Altri si sono infuriati perché non erano stati avvertiti dell’evento fuori programma: “Nessuno ci ha detto nulla, altrimenti avremmo fatto un percorso alternativo”.

Ad evitare che il bilancio della frana fosse ancor più pesante, è stato il fatto che gli agenti della polizia municipale di Genova e di Arenzano stamane stavano pattugliando la zona e avevano predisposto il divieto di posteggio lungo la zona della galleria Pizzo per il passaggio della classica corsa di ciclismo. Si tratta di posteggi ambiti da turisti e residenti nel fine settimana. Soprattutto quando c’è una bella giornata di sole, come oggi.

Molti massi caduti per un fronte di 60 metri della frana all’altezza della galleria Pizzo, ora sono stati rimossi dai vigili del fuoco e da altri soccorritori specializzati. Tuttavia, il sindaco di Arenzano stasera ha detto che, al momento, è impossibile prevedere quando il tratto stradale sarà riaperto al traffico veicolare.

 

7 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO