Home Economia Economia Mondo

FMI. CHRISTINE LAGARDE PROPONE PRELIEVO FORZOSO DEL 10% DAI CONTI

1
CONDIVIDI

christine-lagardeWASHINGTON. 16 OTT. L’Fmi, Fondo monetario internazionale ha proposto una “simpatica” soluzione per risolvere il problema del deficit pubblico.

A pagina 49 del Fiscal report di ottobre ipotizza un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti.

In pratica 100 euro, ogni 1000 euro posseduti. Paragonata l’operazione del prelevamento del 6% del governo Amato del 1992 sarebbe una bazzeccola.


Il documento è firmato da Christine Lagarde, direttore operativo di Fmi, ed è sostenuto da riferimenti storici. Secondo Lagarde “il prelievo forzoso è stato ampiamento utilizzato in Europa dopo la prima guerra mondiale, in Germania e Giappone alla fine della secoda” con “gli effetti della riduzione sono comunque minori rispetto a quelli che avrebbe la perdita di credibilità risultante dalla mancata riduzione del reddito”.

In pratica il prelievo forzoso avrebbe conseguenze più contenute rispetto a quelle derivate dal debito pubblico.
Proporre una cosa del genere non farebbe davvero piacere a nessuno. Esempio classico quello subito da Cipro  per i cui cittadini è toccato un prelievo che ha toccato il 50%.

Allora si parlò di un ampliamento del provvedimento ad altri Paesi della Ue e si generò il panico sui mercati.

1 COMMENTO

  1. E vai! E’ il sistema d’impoverimento delle masse. Più siamo poveri e più ignoranti, più possiamo essere condizionati.

    Ma bra Lagarde!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here