ARCHIVIO

Finto profugo, vero spacciatore: arrestato nigeriano. Droga nel centro migranti della coop

Finto profugo, vero spacciatore. La polizia di Imperia ieri ha arrestato un richiedente asilo nigeriano di 30 anni con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio.

Il migrante risulta ospite di una cooperativa coinvolta nel business dell'accoglienza dei presunti profughi. Gli agenti hanno perquisito l’alloggio in cui il nigeriano abita con altri migranti in viale Matteotti, trovando circa 150 grammi di hashish.

La droga era nascosta in un cuscino e nei calzini. Inoltre, gli investigatori hanno trovato una ventina di confezioni già pronte per lo spaccio per strada. I responsabili della cooperativa si sono dichiarati estranei ai fatti contestati. Gli altri migranti presenti nel centro d'accoglienza  non hanno opposto resistenza alle Forze dell'ordine.

Secondo alcuni residenti, che si erano lamentati per il centro migranti, lo spaccio andava avanti da tempo e la droga era stata offerta anche a dei ragazzini. Quindi erano scattate le indagini.