Fine ramadan, Acquasola invasa dagli islamici: la Lega insorge

131
CONDIVIDI
islamici in preghiera: oggi invasione nei giardinetti dell'Acquasola di tappeti e fedeli musulmani
islamici in preghiera: oggi invasione nei giardinetti dell’Acquasola di tappeti e fedeli musulmani

GENOVA. 5 LUG. “Allah akbar”. Fine ramadan. Oggi ai giardinetti c’è stata l’invasione di centinaia di islamici, che hanno steso una miriade di tappeti e trasformato l’Acquasola in un’enorme moschea a cielo aperto.

Via lo spazio ai bimbi atei e di altre religioni e i leghisti, seguaci di Oriana Fallaci, hanno protestato.

Domani è prevista pure una festa a Palazzo Ducale.

 

“Dopo gli attentati di Dacca – ha spiegato il responsabile del dipartimento Immigrazione della Lega e consigliere municipale Davide Rossi – è ancora più raccapricciante e preoccupante che le istituzioni locali, nonostante il silenzio complice della comunità islamica, permettano che il parco dell’ Acquasola diventi una moschea a cielo aperto per migliaia di islamici, anziché essere utilizzata dai normali fruitori, famiglie con bambini e anziani. Ma questa situazione è l’ emblema di una civica amministrazione assente sui grandi temi della città, schiava dell’ ideologia vetero-comunista e dell’ immobilismo del sindaco Doria che non ascolta le lamentele dei residenti della zona”.

“Rientrano i feretri delle vittime di Dacca – ha detto oggi il segretario leghista Edoardo Rixi – barbaramente uccise dal terrorismo islamico. E pensare che in Italia c’è ancora chi si riempie la bocca di parole come “integrazione” o “dialogo culturale”. Di buonismo si muore”.

 

131 COMMENTI

  1. Scrivere notizie del genere con lo scopo di aizzare anche contro chi non ha nulla da vedere con i pazzi e i fanatici non è secondo me molto saggio. Infondo lasciare il parco a loro per pregare in un giorno qualunque non è togliere chissà cosa! Piuttosto direi che in Italia se fai un occupazione di suolo pubblico, uno devi avere un permesso e due pagare. E la legge è uguale per tutti = prendetevela con chi vi amministra e con i vigili urbani che sono sempre pronti a dare multe a tutti ma a quanto pare non a chi di dovere.

  2. È un scandalo! Pregano al parco dove c’è i biNbi che piangAno! Vogliamo benito, il dittatore bonito!!! Questi musilmani ci aveva ragione la fallace sono pericolosi infatti pregano su un tappeto e non usano nemmeno il folletto per pulirlo, si sa che anti igienico! Scandalooooooo

  3. Quello che più mi indigna è che ci sia qualcuno, italiano, che li difende e sta dalla loro parte. Dobbiamo combattere contro due eserciti, uno che arriva dall’estero e uno interno che aiuta il nemico. Ma vinceremo lo stesso.

LASCIA UN COMMENTO