Finanziere assolto denuncia i pm Zocco e Cavallone: nascosero prove?

0
CONDIVIDI
Un luogotenente della Guardia di Finanza ha presentato un esposto contro i pm Zocco e Cavallone
Un luogotenente della Guardia di Finanza ha presentato un esposto contro i pm Zocco e Cavallone
Un ex luogotenente della Guardia di Finanza ha presentato un esposto contro i pm Zocco e Cavallone

IMPERIA. 1 LUG. Secondo quanto emerge dall’esposto presentato alla procura di Torino, i pm potrebbero avere nascosto elementi di prova della sua innocenza. Accusato di rivelazione di segreto d’ufficio per favorire un amico, nel 2011 era stato arrestato, ma poi è stato assolto nei vari gradi di giudizio, fino in Cassazione.

Ora, a sentenza definitiva, un ex luogotenente della Guardia di Finanza, che lavorava fianco a fianco con i pm di Sanremo ed era stato il referente di p.g. per alcune delle principali inchieste sulla corruzione nella pubblica amministrazione, ha chiesto i danni per l’ingiusta detenzione, ma soprattutto è passato al contrattacco chiedendo ai magistrati competenti di fare giustizia.

I pm Marco Zocco e Roberto Cavallone (ex capo della procura di Sanremo) avrebbero nascosto elementi, che lo avrebbero potuto scagionare subito dalle pesanti, quanto infondate, accuse. Il finanziere, infatti, è stato assolto perché il fatto non sussiste.

 

Secondo i due pm, invece, sarebbe stato tutto regolare.

Ancora una volta, gli uffici giudiziari di Imperia e Sanremo sono nella bufera. Toccherà quindi ai pm di Torino indagare ed eventualmente, se ci sarà un rinvio a giudizio, ai giudici stabilire chi ha ragione.

LASCIA UN COMMENTO