Filippino perde il lavoro e tenta il suicidio: salvato dai carabinieri

1
CONDIVIDI
A Santa, alcuni mesi fa. Ora a Chiavari presi i ladri di biciclette
la sede del comando carabinieri di Santa Margherita Ligure
La sede del comando carabinieri di Santa Margherita Ligure

GENOVA. 26 AGO. Stamane a Santa Margherita Ligure, i carabinieri della locale Stazione sono intervenuti in via Roccatagliata, poiché un passante aveva segnalato una persona con intenti suicidi.

Giunti sul posto, i militari rintracciavano all’interno di un appartamento, un 41enne, cittadino filippino, collaboratore domestico, residente a Ravenna, ma domiciliato a S. Margherita, in forte stato di agitazione psicomotoria, dovuta all’assunzione di bevande alcoliche.

L’immigrato, dopo vari tentativi di persuasione andati a vuoto, veniva prontamente afferrato dai militari quando stava ormai ultimando l’azione suicida, avendo già collocato parte del busto al di là della ringhiera del balcone, al 2° piano del palazzo.

 

L’iniziativa dei carabinieri, tempestivamente intervenuti, scongiurava la morte o comunque gravi conseguenze fisiche per il poveretto, a quanto pare disperato dalla prospettiva di rimanere presto senza lavoro ed ora ricoverato in osservazione al reparto di Psichiatria dell’ospedale di Lavagna.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO