Home Cultura Cultura La Spezia

FERIA D’AGOSTO A BOCCA DI MAGRA, IL PROGRAMMA DI STASERA

0
CONDIVIDI

Feria_Agosto14LA SPEZIA 22 AGO. Ancora un appuntamento per la rassegna culturale Feria d’Agosto, ideata e curata da Alessandro Lana, libraio dell’ex libreria Il Terzo Luogo di Sarzana e oggi della nuova libreria Bartlebook di Torino, con il patrocinio del Comune di Ameglia e con la collaborazione della storica Capannina Ciccio: ospiti della manifestazione venerdì 22 agosto a Bocca di Magra saranno Bruno Arpaia, che presenterà alle 19.00 Prima della Battaglia accompagnato da Chiara Lasagni.

Per la sezione Scrittori a Levante, dedicata ai grandi autori del passato, alle 20.30 si terrà l’incontro su Lord Byron, Mary e Percy Bysshe Shelley, raccontati da Carla Sanguineti, ricercatrice, insegnante, artista, nonché autrice e promotrice di studi e progetti dedicati a Mary Shelley.

Questo il programma completo della giornata di VENERDÌ 22 AGOSTO


ore 18.30
Ritrovo con l’autore BRUNO ARPAIA presso Bartlebee l’Ape Libraia, davanti all’ingresso della Capannina “Ciccio” – Bocca di Magra.

Chi lo desidera, potrà acquistare un biglietto-consumazione (€ 3,00) per l’aperitivo delle 20.00

ore 19.00
Incontro con BRUNO ARPAIA autore di PRIMA DELLA BATTAGLIA (Guanda 2014)
Presentazione a cura di CHIARA LASAGNI.

A seguire
“Scrittori a Levante: Lord Byron, Mary e Percy Bysshe Shelley” raccontati da Carla Sanguineti, ricercatrice, insegnante, artista, nonché autrice e promotrice di studi e progetti dedicati a Mary Shelley (come il saggio “Figlia dell’amore e della luce, Mary Shelley nel Golfo dei Poeti, SAGEP 2000).

Bruno Arpaia
PRIMA DELLA BATTAGLIA. UN’INDAGINE DEL COMMISSARIO MALINCONICO
(Guanda, Collana Narratori della Fenice 2014)
183 pagine
15,00 €

Notte sulla tangenziale di Napoli. Un camion esce all’improvviso dalla sua corsia, schiaccia un’auto contro il guardrail e si allontana. Un morto: Andrea Rispoli, scrittore. Colpo di sonno del camionista? Il commissario Alberto Malinconico, fresco di trasferimento alla Mobile, ne dubita: troppo strana la dinamica dell’incidente. Ma perché uccidere uno scrittore? Nei giorni seguenti, il rebus di quella morte si arricchisce di nuovi elementi: una vedova pericolosamente bella, un libro mai pubblicato, un misterioso informatore, un boss evaso…
Percorrendo le strade di Scampia, tra malavitosi ripuliti, bellissimi transessuali ed elusivi colleghi dell’antidroga, Malinconico indaga e scopre che Rispoli si era messo sulle tracce di una storia troppo vera. Tanto che la sua indagine viene bruscamente interrotta dalle alte sfere, con una trasferta messicana alquanto sospetta. In questo romanzo dalle atmosfere noir, un Alberto Malinconico con qualche anno in più e molto più disilluso affronta la sua prima avventura da commissario, tra il mondo della camorra e quello dei Servizi segreti, che lo porterà fino a Città del Messico. Sullo sfondo, la storia della fatica di un amore, quello con Lidia, e della conquista di una nuova maturità, in una Napoli dai colori accesi, quasi una co-protagonista indolente e mortale, incapace di giustizia e intrisa di bellezza.

Bruno Arpaia è nato nel 1957 a Ottaviano, in provincia di Napoli. Romanziere, giornalista, consulente editoriale e traduttore di letteratura spagnola e latinoamericana, ha pubblicato diversi romanzi che hanno ottenuto numerosi riconoscimenti: Premio Hammet Italia 1997 per Tempo perso; Premio Selezione Campiello 2001 e Premio Alassio Centolibri – Un autore per l’Europa 2001 per L’angelo della storia; Premio Napoli e Premio Letterario Giovanni Comisso 2006 per Il passato davanti a noi; Premio Merck Serono e finalista al Premio Strega per L’energia del vuoto. Ha pubblicato anche i romanzi I forestieri e Il futuro in punta di piedi.
(da www.guanda.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here