Home Consumatori Consumatori Genova

FEDERCONSUMATORI VS VENDITA DI PENTOLE

0
CONDIVIDI
federconsumatori

federconsumatoriGENOVA. 28 NOV. Domenica 24 novembre, presso un Hotel del centro di Genova, decine di persone, tra le quali numerosi gli anziani, attratte dalle telefonate ricevute da un call center nei giorni precedenti, si presentano per la riscossione del premio promesso, un ricco viaggio.
Del viaggio non c’è traccia, però, in un’atmosfera molto conviviale, viene mostrata una batteria di pentole da 31 pezzi al modico prezzo di euro 6.990,00, unitamente a un set in lana merinos e omaggi vari. Difficile resistere al fascino degli abili venditori ed ecco che tanti contratti vengono sottoscritti.

La società venditrice è la Grande Maison S.r.l., con sede nella provincia di Padova. Dalle indagini compiute collegata a vario titolo, in particolare medesimo liquidatore e amministratore unico, alla Capital Casa S.r.l. e alla Ocean S.r.l., entrambe inattive, anch’esse note tra i frequentatori di internet per la vendita di pentole e set in lana merinos attraverso serate organizzate in alberghi, dietro la promessa di un viaggio premio.
Dall’esame della merce, si è potuto appurare che i prezzi di mercato di prodotti all’apparenza equivalenti sono di gran lunga inferiori ai 1000 euro. Federconsumatori, per le metodologie di acquisizione della clientela adottate dalla Grand Maison, in particolare la promessa della vincita di un viaggio, nonché per le modalità di promozione e di vendita dei prodotti, ha segnalato con un esposto la vicenda alla Procura della Repubblica, perché valuti se tali fatti possano assumere rilievo penale, oltre che all’Autorità Antitrust perché accerti se si possa configurare un comportamento commerciale scorretto.

Federconsumatori Genova invita coloro che avessero sottoscritto un contratto di vendita con la società Grande Maison S.r.l. a valutare con estrema attenzione l’acquisto compiuto e, ricordando che entro dieci giorni dalla sottoscrizione potranno esercitare il diritto di ripensamento, qualora lo ritengano, a rivolgersi al più presto agli sportelli dell’Associazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here