Febbraio alla Scala, mese ricco di appuntamenti

0
CONDIVIDI
Placido Domingo
Placido Domingo
Placido Domingo

GENOVA. 29 GEN. Febbraio è alle porte e la Stagione 2015/2016 del Teatro alla Scala entra nel vivo con un mese ricco di appuntamenti, per soddisfare gli appassionati di ogni genere musicale.

Gli amanti dell’opera possono approfittare del ritorno di Rigoletto ( fino al 6 febbraio) nell’ormai classica messa in scena di Gilber Deflo con le maestose scene di Ezio Frigerio. Un capolavoro assoluto del melodramma italiano che trova piena espressione grazie alla presenza di grandi interpreti quali Leo Nucci e Vittorio Grigolo, oltre alla nuova stella Nadine Sierra.

Continuano anche le repliche de Il Trionfo del Tempo e del Disinganno ( fino al 13 febbraio), che inaugura un ambizioso progetto: la nascita in seno all’Orchestra scaligera di un complesso dedito a prassi esecutiva storicamente informata, con l’obiettivo di rappresentare un’opera barocca ogni Stagione. L’oratorio di Georg Friedrich Händel rappresenta il dialogo tra Bellezza, Piacere, Tempo e Disinganno attraverso una musica che raggiunge vertici assoluti di virtuosismo ed emozione.

 

Inoltre, un’attesa Prima: Plácido Domingo torna alla Scala in una nuova produzione de I due Foscari (dal 25 febbraio al 25 marzo)per la regia di Alvis Hermanis e sotto la direzione di Michele Mariotti. L’opera si ispira alla vicenda del doge Francesco Foscari e di suo figlio Jacopo, ed è ambientata nella Venezia della metà del XVI secolo, città nella quale Hermanis si è già recato per approfondire la storia della famiglia Foscari.
Per gli amanti del balletto,ritorna Lo Schiaccianoci di Nacho Duato ( dal 9 febbraio al 16 marzo) che sposa il rispetto per la tradizione con la visione moderna del coreografo. Protagonisti Roberto Bolle e l’etoile ospite Maria Eichwald.

Lungo tutto il mese, è in programma una serie di concerti tra cui quello diretto da Bernard Haitink (fino al 4 febbraio), in cui il maestro dirige il Coro e l’Orchestra del Teatro alla Scala per Ein deutsches Requiem di Brahms. Solisti Camilla Tilling e Hanno Müller-Brachmann.

Infine, il Teatro alla Scala festeggia i 50 anni di attività alla Scala di Georges Prêtre con un concerto straordinario con il grande direttore che sarà il 22 febbraio.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO