Fdi-An, raccolta generi alimentari per famiglie italiane

0
CONDIVIDI
Raccolta alimentare di Fdi-An di alimentari e vestiario per famiglie italiane bisognose
Raccolta alimentare FdI
Raccolta di generi alimentari FdI

GENOVA. 17 OTT. Nel quadro della campagna nazionale “Povera Patria” promossa da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale a Genova, oggi, sabato 17 ottobre, fino alle 17.00 si terrà in via San Vincenzo, nei pressi del supermercato Carrefour, una raccolta di generi alimentari e vestiario in favore delle tante famiglie italiane in difficoltà.

“E’ giusto e doveroso dare priorità alle famiglie italiane indigenti hanno detto Gianni Plinio Vice Coordinatore Regionale FDI-AN e Massimo Spinaci, coordinatore metropolitano genovese.

A Genova e in Liguria, secondo stime attendibili, in soli quattro anni sono raddoppiati i poveri e la richiesta di aiuti in termini di pacchi alimentari e di capi di vestiario è raddoppiata. Ci è stata segnalata una decina di famiglie italiane particolarmente indigenti ed a queste che cominceremo a donare i frutti della nostra raccolta.

 

Alle 11:30 presso il punto di raccolta di via San Vincenzo, saranno presenti anche il segretario regionale Matteo Rosso, il vice presidente del Consiglio comunale Stefano Balleari e i dirigenti Antonino Gambino e Leila Loureiro per illustrare le modalità dell’iniziativa.

“Mentre la Giunta Doria privilegia nomadi, extracomunitari ed immigrati anche clandestini – si legge in una nota di FdI – noi riteniamo giusto e doveroso che prima devono venire gli italiani. Nei  prossimi giorni insieme con i militanti di Gioventù Nazionale promuoveremo raccolte firme affinché Tursi dia priorità nella concessione di sussidi e nell’assegnazione di case popolari a chi ha la cittadinanza italiana e versa in situazioni di bisogno. Gli amministratori di sinistra devono rendersi conto che negli ultimi quattro anni a Genova i poveri sono raddoppiati e che in Liguria le persone sotto la soglia di povertà sarebbero almeno112 mila con tassi superiori alle medie del Nord e Centro Italia: una vera e propria emergenza povertà”.

LASCIA UN COMMENTO