Fausto Papetti moriva a Sanremo il 15 giugno 1999

0
CONDIVIDI
Fausto Papetti, la cover di una sua raccolta
Fausto Papetti, la cover di una sua raccolta
Fausto Papetti, la cover di una sua raccolta

IMPERIA. 15 GIU. Ricorre oggi la morte della leggenda italiana del sax Fausto Papetti. Il sassofonista Fausto Papetti nasce a Viggiù, in provincia di Varese, il 28 gennaio 1923.

La sua carriera ha inizio verso la fine degli anni ’50 e dopo aver fatto parte di alcune orchestre jazz, nel 1957 comincia a suonare con il gruppo de “I Campioni”, la band che accompagna in concerto Tony Dallara e con cui registra i suoi dischi.

Dopo due anni Fausto Papetti lascia la band in seguito alla firma del contratto per la Durium come session man, per cui suona e registra i dischi di vari artisti prodotti dalla casa discografica. Il direttore della grande orchestra di cui fa parte, un giorno si rifiuta di registrare il lato B di un 45 giri perché il pezzo scelto, “Estate violenta”, dal film omonimo non ha secondo i suoi parametri un arrangiamento soddisfacente, qua inizia la fortuna di Papetti.

 

Il produttore, infatti, vuole concludere la registrazione e decide di fare a meno dell’orchestra e convoca la sezione ritmica dello stesso composta da soli quattro elementi: basso, batteria, chitarra e sax: il sassofonista è il giovane Fausto Papetti.

Da allora è sempre un successo; nel corso degli anni ’60 e ’70 ogni suo nuovo album tocca i vertici delle classifiche di vendita e viene stampato e distribuito per tutto il mercato latino-americano.

La raccolta più venduta è la ventesima, che nel 1975 arriva al primo posto delle classifiche.

I dischi di Fausto Papetti sono inconfondibili anche per le immagini in copertina, le quali ritraggono sempre ragazze seminude in pose ammiccanti.

Diverse le partecipazione a trasmissioni radiofoniche.

Nel 1985, dopo ben 25 anni di successi e collaborazioni, abbandona la Durium per passare alla CBS, che dal 1988 è acquisita dalla Sony Music; dal 1989 incide per la Fonit Cetra. In tutto dal 1960 al 1997, produce 50 raccolte.

Fausto Papetti viene a mancare il 15 giugno del 1999 a Sanremo, nella quasi totale indifferenza.

Verrà sepolto ad Ospedaletti, dove ha vissuto per oltre 25 anni, lo ricordano coloro che hanno amato la sua persona.

LASCIA UN COMMENTO