Fare la spesa a Genova costa più che a Milano: intollerabile

1
CONDIVIDI
Toti e Maroni alla partenza da Principe del MI-GE
Toti e Maroni alla partenza da Principe del treno veloce Milano-Genova: nel mirino del governatore ligure il monopolio rosso della Coop
Toti e Maroni alla partenza da Principe del treno veloce Milano-Genova: nel mirino del governatore ligure il monopolio rosso degli ipermercati Coop

GENOVA. 20 GEN.  Stamane il governatore Toti si è scatenato sui social contro monopolio rosso e prezzi alti in città: “Fare la spesa a Genova costa di più che a Milano e a Torino, non è più tollerabile”.

Una bella scoperta, anche se lo scandalo Coop e spesa pazza del carrello è stata denunciata per anni dalle varie associazioni di utenti e consumatori.

Ha dichiarato Toti: “La Coop in Liguria l’ha fatta da padrone per anni ed è stata un monopolio, salvo poche eccezioni. Il piccolo commercio non verrà danneggiato dall’apertura della concorrenza nella grande distribuzione. Esselunga è uno dei protagonisti ma non è certamente il solo. Noi vogliamo aprire alla concorrenza e abbassare i prezzi, perché fare la spesa a Genova costa molto di più che a Milano e a Torino e questo non è tollerabile come non è tollerabile che il PD si batta per perpetuare un privilegio che lui stesso ha creato. Capisco i rapporti che esistono tra alcune cooperative e il Partito Democratico ma se ne facciano una ragione: questi rapporti non possono continuare a spese dei liguri e del loro carrello”.

 

 

1 COMMENTO

  1. A Milano una lavatrice di buon livello e prestazioni costa la meta che a Genova per non parlare del levante ligure. Due anni fa vedendo in località Boschetto di Camogli un signore Milanese portare su carrellino una nuova lavatrice ho chiesto se aveva cambiato mestiere : No faccio sempre l’avvocato, sono andato a Milano a comprare la lavatrice , lassù costa la metà e mi ha fatto vedere la fattura.. in effetti haveva ragione..

LASCIA UN COMMENTO