Home Consumatori Consumatori La Spezia

Falso allarme carni radioattive Val di Vara, De Paoli: era da evitare

0
CONDIVIDI
Falso allarme carni radioattive in Val di Vara: non sussistono pericoli

GENOVA. 7 FEB. Il consigliere regionale della Lega Nord Liguria Giovanni De Paoli oggi in aula ha discusso l’interrogazione sul falso allarme carni radioattive in Liguria, in particolare in Val di Vara.

“Rispondendo a una mia interrogazione – spiega il consigliere regionale del Carroccio Giovanni De Paoli – la vicepresidente e assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, ha confermato che non sussistono pericoli sanitari. Si è trattato, in sostanza, di ingiustificato allarmismo perché non ci sono problemi di alcun tipo su carni e latticini, che possono essere consumati in piena tranquillità.

L’Asl5 ha effettuato rigorosi controlli e rassicurato sull’assoluta sicurezza delle carni degli allevamenti del Biodistretto della Val di Vara. L’istituto zooprofilattico competente ha reso noto che i livelli di radioattività sono nella norma. Pertanto, sono escluse ricadute sugli esseri umani.


La qualità e la sicurezza delle aziende zootecniche della provincia di La Spezia sono sempre state un’eccellenza del comparto agroalimentare della Liguria. Vista e considerata anche la risposta della vicepresidente Viale, l’inutile allarmismo, in assenza di un reale pericolo per la salute dei consumatori, poteva essere evitato”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here