Faces with no traces di Paolo Siani al museo di Via del Campo

0
CONDIVIDI
Paolo Siani Faces with no traces
Paolo Siani  Faces with no traces
Paolo Siani Faces with no traces

GENOVA. 22 GIU. Domani, giovedì 23 giugno alle 11.30 presso il museo di Via del Campo 29 Rosso a Genova sarà presentatoa stampa e pubblico “Faces with no traces’’, il secondo album di Paolo Siani feat.

Alla casa dei cantautori, che sorge nella storica sede del negozio che fu di Gianni Tassio, interverranno Paolo Siani e alcuni dei musicisti che hanno collaborato alla realizzazione del disco, come il tastierista Giorgio Usai, il cantante Roberto Tiranti e il chitarrista Marco Zoccheddu; a moderare l’incontro, l’esperto di musica progressive Riccardo Storti.

L’album è il frutto di due anni di lavoro in cui Siani ha dapprima composto le linee melodiche e le armonie di ogni brano, poi i testi e l’arrangiamento, e infine ha chiesto la collaborazione di molti dei suoi amici musicisti, tra i quali spiccano alcuni storici compagni di viaggio (da Usai e Zoccheddu a Ricky Belloni) e altri straordinari artisti, come Tiranti, Paolo Tognazzi, Paul Gordon Manners, il maestro Gevorg Dabaghyan e il Coro polifonico “Nuova armonia”, costituito da 40 cantanti femminili.

 

L’album si compone di otto brani, per un totale di circa 45 minuti di musica in prog style non tradizionale, e di tre bonus track tra cui spiccano i due remix di‘’Black Angel’s Claws’’, masterizzati nei celebri Abbey Road Studios di Londra con la collaborazione di Leeroy Thornhill (già componente di The Prodigy) edAlessandro Siani, figlio di Paolo.

Ha già debuttato su Youtube il videoclip del primo singolo estratto dall’album, “Three Things”, una riflessione sul raggiungimento dell’età matura e su ciò che conta davvero alla ‘fine del viaggio’. Siani sosterrà l’operato dell’Istituto Gaslini di Genova nei prossimi mesi con l’organizzazione di eventi, presentazioni e live in cui sarà possibile raccogliere fondi destinati all’ospedale pediatrico.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO