Ex Stoppani, inquinato il Lerone

0
CONDIVIDI
Il torrente Lerone nei pressi dell'ex fabbrica Stoppani
Il torrente Lerone nei pressi dell'ex fabbrica Stoppani
Il torrente Lerone nei pressi dell’area Ex Stoppani

GENOVA. 23 NOV. «Siamo molto allarmati per quanto si è verificato in questi giorni in occasione delle forti mareggiate che hanno interessato tutto il litorale ligure e in particolare nella zona tra Cogoleto e Arenzano dove il torrente Lerone ha assunto una colorazione verde che nulla di buono fa pensare sullo stato di inquinamento delle falde acquifere e marine della zona che, come sappiamo, è interessata dalla presenza dell’ex stabilimento Stoppani, in via di demolizione e messa in sicurezza».

Matteo Rosso, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione, il consigliere comunale di Arenzano Giacomo Robello e ai consigliere comunale di Cogoleto Simone Tiraoro, oggi hanno lanciato l’allarme sul lerone dopo la segnalazionedi alcuni passanti dell’atipica colorazione del torrente.

«Chiediamo che sia al più presto identificata la causa di questo preoccupante fenomeno» dicono i tre consiglieri e il capogruppo Rosso in Regione annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente all’assessore competente. «Auspichiamo un’urgente verifica da parte dell’Arpal – dice Rosso – per comprendere se la colorazione assunta dalle acque del torrente sia da collegare al sito ex Stoppani che, com’è noto, per anni ha versato cromo esavalente in tutta la zona circostante, un elemento altamente pericoloso per la salute dei cittadini e per l’ambiente circostante, in particolare per le acque vista la forte solubilità del cromo stesso. Purtroppo, fino a quando non sarà completata la bonifica del sito, di cui non abbiamo ancora date certe, è evidente che l’ex Stoppani costituisca una bomba ambientale innescata su cui non si può mai calare l’attenzione. Visto anche il forte interesse turistico della zona oltre all’evidente pericolo di contaminazione per le acque, pensiamo sia necessario provvedere al più presto all’individuazione delle cause della colorazione di questi giorni, se riferibile a qualche versamento dall’ex sito industriale e, nel caso, si provveda all’immediata messa in sicurezza della zona».

LASCIA UN COMMENTO