Euro ’16: L’Islanda torna in patria, l’abbraccio da favola di un’intera nazione

2
CONDIVIDI
Islanda celebra la propria nazionale
Islanda celebra la propria nazionale
Islanda celebra la propria nazionale

GENOVA 6 LUG. L’Islanda è tornata a casa dopo uno splendido Europeo, ma non è un ritorno come gli altri: la forte identità nazionale ha reso questo momento, normale per altre squadre, una vera e propria festa nazionale.
Una folla oceanica ha accolto i propri Vikinghi a Reykjavik la capitale ritmando, a tempo di tamburo, inscenando quella Geyser Sound che ha così emozionato l’Europa nella competizione continentale ad ogni partita della nazionale islandese.
Aspetto che sicuramente stride con i comportamenti di alcuni azzurri come Zaza e soprattutto Pellè, che hanno dimostrato, nel corso dell’ultimo atto contro la Germania, poca identità nazionale e molta spocchia e personalismo nel calciare i rigori.
E l’Itala deve ancora imparare molto dall’Islanda sotto l’aspetto della cultura sportiva.

fc

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO