Euro ’16: Ieri tutte le big promosse, oggi la grande sfida Italia-Spagna

0
CONDIVIDI
Euro 2016
Euro 2016
Euro 2016

GENOVA 27 GIU.  La giornata di ieri ad Euro ’16 si è aperta a Lione coi padroni di casa della Francia opposti alla Repubblica d’Irlanda. Pronti via un fulmine a ciel sereno, con l’ingenuo fallo di Pogba che stende in area Long procurando ai quadrifogli un sacrosanto rigore. Lo trasforma con freddezza il piede raffinato di Robbie Brady e sullo stadio scende il gelo, nonostante un’afa davvero fastidiosa. Per tutta la prima ora di gioco i Blues appaiono vittime di se stessi, intimoriti dal dinamismo e dall’esuberanza fisica irlandese. Attorno all’ora di gioco, in 180 secondi, cambia improvvisamente tutto. Al fulmine a ciel sereno iniziale fa da eco il doppio lampo di Griezmann che ribalta totalmente il match. L’ultimo quarto d’ora è un monologo transalpino e la squadra di Deschamps sfiora più volte il tris. Ai quarti pescherà una tra Inghilterra e Islanda. Tutto molto facile invece per i Campioni del Mondo della Germania che rifilano un secco 3-0 alla Slovacchia fallendo anche un calcio di rigore. Mvp del match Julian Draxler con un gol ed un pregevolissimo assist per Gomez; ancora a secco Muller, seppure al termine della consueta prestazione totale. Ci sarà una tra Italia e Spagna per gli uomini di Löw che mettono a referto la quarta partita senza subire reti. A chiusura della domenica europea il poker calato dal Belgio alle spese dell’Ungheria. Lo 0-4 finale, maturato grazie ad una performance strabordante di Hazard, è tuttavia risultato sinceramente troppo severo nei confronti di una selezione magiara che fino a 20 minuti dalla fine era assolutamente in partita e che in più di un’occasione aveva sfiorato il pari. Il secondo gol belga, marcato da Batshuayi su assist tanto per cambiare del n°10, ha tagliato le gambe agli ungheresi che poi sono stati letteralmente fatti a pezzi dai contropiedisti micidiali di Wilmots, a questo punto attesi ai quarti dai Dragoni gallesi.

Francia-Irlanda 2-1

Germania-Slovacchia 3-0

 

Ungheria-Belgio 0-4

Con Italia-Spagna e Inghilterra-Islanda si chiude il quadro degli ottavi di finale. Si parte alle 18 con lo Stade de France che assisterà alla riedizione della finalissima di Euro 2012, una partita della quale si è parlato ovunque e che il sorteggio ha voluto arrivasse così presto: i bi-Campioni in carica troveranno di fronte la loro nemesi tecnica, la squadra che maggiormente li ha saputi mettere in difficoltà negli ultimi otto anni e che, da parte nostra, speriamo sappia regalarci un sogno. In serata la talentuosa Inghilterra di Hodgson proverà ad impedire all’Islanda di continuare a vivere la più classica favola di Cenerentola; gli inventori del football (per la verità a secco da trionfi internazionali da 50 anni) contro un popolo insediato su una piccola isola vulcanica ai confini dell’Artico. Troveremo letteralmente un popolo, infatti, a supportare Sigurdsson e compagni visto che circa 1/20 degli islandesi saranno al seguito dei loro beniamini, compreso il neo-eletto Premier Johannesson.

LASCIA UN COMMENTO