Home Cronaca Cronaca Genova

Esposto del Cub alla Cooperativa Guardiani Giurati Lubrani

1
CONDIVIDI
Esposto del Cub alla Cooperativa Guardiani Giurati Lubrani

Il Sindacato Flaica Unifi Cub per mezzo del proprio segretario provinciale Giovanni Addamo, ha effettuato un esposto per alcune presunte inosservanze operate dalla Cooperativa Guardiani Giurati Lubrani di Genova nei confronti dei lavoratori.

Secondo quanto riportano alcuni associati al sindacato, ci sarebbero ‘continue violazioni della normativa in materia di salute e sicurezza messe in atto dall’azienda nei confronti delle GPG che svolgono servizio notturno nelle zone stradali cittadine’.

“In particolare – spiega il Cub – rileviamo come L’azienda abbia drasticamente eliminato un elevato numero di zone ramificate su tutto il territorio cittadino”.


Le zone soppresse, sempre secondo il sindacato, sarebbero 7 e comprenderebbero il Centro Storico, Corvetto, Via XX Settembre, Foce, Campi e Sestri Ponente.

“Tali tagli – riporta Giovanni Addamo – si ripercuotono sulla integrità psicofisica del lavoratore in quanto non consentono ai lavoratori di completare correttamente la zona assegnata garantendo così un controllo adeguato ai committenti che, da parte loro, fanno invece affidamento su un continuo passaggio di controllo sia nei negozi che nei condomini”.

“E’ veramente impensabile – prosegue il sindacalista – che tutto il centro storico sia perlustrato da solamente due GPG. Proprio le guardie a causa di tali tagli, sono costrette a fare una sorta di volantinaggio, indispensabile onde evitare le lamentele dei clienti. E nelle altre zone, quali ad esempio la Valbisagno la situazione non è diversa”.

Con l’intesa di protocollo ‘Mille occhi su Genova’, siglato da Prefettura , Comune di Genova ed alcuni IVP compresa la Cooperativa Lubrani, la situazione diventa ancora più pesante. Infatti con l’art 2, gli istituti di vigilanza si impegnano a segnalare atti criminosi e quant’altro di illegale avvenga sul territorio.

“In queste condizioni di lavoro – aggiunge Addamo – per le Guardie Giurate è oggettivamente impossibile garantire la sicurezza dei committenti e, ancor meno, rispettare l’accordo sopra richiamato.

Tale strategia Aziendale, a nostro avviso, è estremamente preoccupante in quanto pare sottendere un malcelato tentativo di aprire la via ad una scrie di licenziamenti collettivi, falsamente motivati con un asserito esubero di personale. Per questo chiediamo all’Autorità competente di effettuare i dovuti controlli”.

 

1 COMMENTO

  1. Tutto giusto, tutto bene, ma in questi periodi di “vacche magre” ovvero di carenze lavorative, un po’ più di elasticità da parte di chi ha la fortuna di avere un lavoro, ci vorrebbe. Evito di questionare su i sindacati…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here