Errore 53 Apple, studio legale intenta class action

0
CONDIVIDI
Apple error 53
Apple errore 53
Apple errore 53

SEATTLE. 14 FEB. Uno studio legale di Seattle ha avviato una class action nei confronti di Apple in merito al cosiddetto ‘ Errore 53 ’.

Proprio l’ Errore 53 blocca gli iPhone riparati in centri non autorizzati rendendoli inutilizzabili.

Ad effettuare l’azione un gruppo di avvocati dello studio legale Pcva di Seattle che hanno presentato richiesta per la ‘class action’ presso un tribunale californiano e puntano ad ottenere un risarcimento di 5 milioni di dollari insieme alla riparazione o alla sostituzione degli smartphone degli utenti colpiti, che sono invitati ad aderire all’azione collettiva compilando una richiesta sul sito web delloo studio legale.

 

L’Errore 53 si evidenzia nei casi in cui è stato sostituito fuori dal circuito Apple il tasto ‘home’ dell’iPhone 6 e 6s, che contiene il lettore di impronte digitali, o altre componenti, come lo schermo.

Dopo l’aggiornamento del sistema operativo, gli smartphone diventano inutilizzabili. La riparazione non autorizzata, inoltre, fa decadere la garanzia.

La Apple spiega che l’Errore 53 è “è il risultato di un controllo di sicurezza introdotto per proteggere i clienti”.

Ma lo studio legale replica evidenziando come Apple non abbia informato gli utenti e per il fatto che la casa di Cupertino “viola diverse leggi a tutela dei consumatori” (nell’immagine: l’errore 53 generato in iPhone 6).

Apple su errore 53https://support.apple.com/it-it/HT205628

LASCIA UN COMMENTO