Ericsson, liberato il casello sulla A10, domani presidio prefettura

1
CONDIVIDI
Ericsson, i lavoratori chiedono coinvolgimento istituzioni
I lavoratori della Ericcson in marcia verso il casello sulla A10
I lavoratori della Ericcson in marcia verso il casello sulla A10

GENOVA. 21 GIU.  I lavoratori della Ericsson, in sciopero ed in manifestazione questa mattina contro la decisione dell’azienda di non andare al tavolo del Mise, hanno tolto il blocco al casello di Genova Aeroporto sull’A10.

Per domani sono previste altre otto ore di sciopero. I lavoratori si sono dati appuntamento per le 9 in largo Pertini dove è già fissato un incontro in Prefettura.

L’obiettivo è quello di verificare se il ministero dello Sviluppo economico riuscirà a fissare un altro incontro con l’azienda.

 

L’incontro al Mise, che avrebbe dovuto tenersi domani e riguardante Ericsson, era volto allo scongiuramento dei 147 esuberi su Genova e quasi 400 in tutta Italia.

Ieri l’azienda aveva fatto sapere di non dovere intervenire alla riunione ritenendo che “il confronto di merito deve svolgersi per la fase esclusivamente sindacale nelle sedi delle associazioni industriali cui le aziende stesse appartengono”.

Dal canto suo il Mise aveva confermato la propria disponibilità a attivare il confronto tra le parti.

La reazione è stata immediata con la decisione dei lavoratori di scendere in piazza.

1 COMMENTO

  1. Allora vogliono farebka fine di Campi. Grazie ai sindacati licenziarono tutti. Perché non prendono quelli che hanno assunto in eccesso? Lo sapranno quante persone realmente servono prima di assumere gente nuova….Solo in Italia c’è questa….stranezza. In altre sedi non credo che assumano facilmente. Non vogliono capire,ma ora lo capiranno,che nessuno può fare quello che gli pare come facevano con quelle italiane.

LASCIA UN COMMENTO