Erbe e Sarzano alleati contro degrado e movida selvaggia

0
CONDIVIDI
Genova, 1341 firme a sostegno dell’ordinanza antimovida
Sporcizia nel centro storico dopo la movida: ora i residenti e i commercianti di piazza delle Erbe e di sarzano si alleano contro degrado, movida selvaggia e inerzia di giunta Doria
Il centro storico dopo la movida: ora i residenti e i commercianti di piazza delle Erbe e di Sarzano si alleano contro degrado, movida selvaggia e inerzia di giunta Doria

GENOVA. 25 FEB. La disperazione dei residenti del centro storico, riassunta in un volantino distribuito nei caruggi fino a via Garibaldi, sede del Comune.

Ieri Claudio Garau, delegato e portavoce dei commercianti e residenti di Piazza Sarzano, ha incontrato alcuni “colleghi” dei vicoli adiacenti ai giardini Luzzati, i quali con il volantino illustrato le condizioni di Vico Dragone, vico e piazzetta del fico e piazza delle Lavandaie.

“La gente – hanno spiegato i portavoce – è sepolta dalla spazzatura, con una pavimentazione oramai distrutta e pericolosa. Inoltre, dobbiamo subìre la movida nella sua parte peggiore, dove spaccio, alcol e rumore vincono ogni fine settimana. Abbiamo tentato in tutti i modi di chiedere aiuto al Comune senza mai avere una risposta o un gesto di conforto. Siamo ostaggi di decine di giovani, che albergano fino alle prime ore del mattino in questa zona espletando bisogni fisiologici o vomitando e urlando con musica a tutto volume E’ un vero inferno. Chi ha tentato la via solitaria è stato minacciato oppure quasi percosso. Come sempre ci domandiamo in quale girone Dantesco la giunta Doria vuol far precipitare il centro storico e i suoi residenti. Gli assessori comunali preposti a fare si che i controlli e la repressione portino dei risultati dove sono? Un centro storico sempre più solo si appresta a vivere altri notti da Arancia Meccanica tra droga, alcol e violenza”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO