Equitalia uccide ancora, 51enne si getta da ponte

23
CONDIVIDI
Il Ponte di Corso Europa da dove il 51enne si è gettato
Il Ponte di Corso Europa da dove il 51enne si è gettato dopo aver ricevuto una cartella di Equitalia
Il ponte di Corso Europa da dove il 51enne si è gettato dopo aver ricevuto una cartella di Equitalia

GENOVA. 1 FEB. Un ex imprenditore di 51 anni, attualmente disoccupato, si è ucciso dopo aver ricevuto una cartella esattoriale di Equitalia da 100mila euro.

Oggi pomeriggio l’uomo si è lanciato da un ponte di corso Europa. Il corpo è finito nel torrente Sturla dopo un volo di decine di metri.

Ad accorgersene sono stati alcuni passanti, che hanno dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i medici del 118, ma per l’imprenditore non c’è stato nulla da fare. Il 51enne lascia la moglie e un figlio di 15 anni.

 

L’uomo suicida avrebbe accumulato il debito negli anni scorsi a causa di problemi sul lavoro. Successivamente, avrebbe cercato di superare le difficoltà economiche chiudendo l’attività in crisi per aprirne di nuove.

Purtroppo, però, le cose non sono andate così tanto bene e nel frattempo le cartelle esattoriali di Equitalia sono lievitate. Il 51enne lui non ha retto alla crisi economica e quando è giunto l’avviso di Equitalia, ha deciso di farla finita.

Internet: https://it.wikipedia.org/wiki/Corso_Europa_(Genova)

 

23 COMMENTI

  1. Ma nn si possono mandare queste cartelle così, bisogna chiamare a colloquio e cercare di tranquillizzare la persona che se l importo e esatto ci saranno cmq possibilità di dilazionare a lungo termine….chi decide di spedire queste cartelle ha le morti sulla coscienza!!!!

    • È in effetti così, c’è la legge 3/2012 conosciuta come “salva suicidi” che tramite il tribunale consente di creare un piano di rientro. Purtroppo però le difficoltà economiche coinvolgono aspetti della vita fuori dalla semplice contabilità…

  2. È proprio perché i funzionari usurai non sono costretti ad attuare strategie più umane per situazioni del genere che si disumanizzano sempre di più. Finché potranno semplicemente mandare lettere minatorie con richieste così elevate a persone normali ci tratteranno sempre e solo come dei numeri.

  3. Non sono l’avvocato difensore di Equitalia. Certo é che sono le leggi Italiane, fatte dagli Italiani dal 1948 che ha sostituito il valore della vita dell’uomo, con il valore dei soldi. In Italia oramai abbiamo solo due problematiche. L’adozione dei bambini per i Gay e i clandestini da mettere in hotel. Tutto il resto non interessa ne a Matteo, ne al PD ne a chi poi li vota. Piangere ora e sparare su Equitalia é solo per nascondere le colpe dei politici.

LASCIA UN COMMENTO