Entella-Spezia, Di Carlo “Abbiamo dimostrato carattere”

0
CONDIVIDI
Mimmo Di Carlo
Mimmo Di Carlo
Mimmo Di Carlo

LA SPEZIA 19 MAR.  E’ un soddisfatto Mimmo Di Carlo quello che al termine della sfida del “Comunale” si presenta in sala stampa per analizzare l’incontro che ha portato l’undicesimo risultato utile per le Aquile, record storico in cadetteria per lo Spezia: “Grande soddisfazione per questo risultato che allunga ulteriormente la nostra serie positiva. Mi è piaciuta molto la reazione della squadra, abbiamo ripreso il match con carattere su un campo particolarmente difficile, dimostrando di essere una squadra vera; un pizzico di fortuna serve sempre, ma nella ripresa siamo cresciuti molto, ci abbiamo messo un tempo per capire come mettere in difficoltà i nostri avversari ed alla fine ci siamo riusciti, lottando fino al 95′.

La doppietta di Nenè è arrivata al termine di una reazione importante di tutto il collettivo, pertanto complimenti ai miei ragazzi che non hanno mai mollato, portando a casa un punto molto importante su un campo dove tanti erano caduti nelle giornate scorse; il terreno sicuramente ci ha condizionato nella prima frazione, ma nella ripresa siamo stati molto bravi ad adattarci al rimbalzo ed alla velocità del campo, crescendo minuto dopo minuto e riuscendo ad esprimere anche il nostro gioco, cosa che forse nella prima frazione era mancata.

Nella ripresa abbiamo cambiato posizione a Piccolo che ha saputo fare la differenza, dando fluidità alla manovra e mettendo in difficoltà i difensori avversari, ma in generale è tutta la squadra che ha saputo lottare fino al triplice fischio, onorando lo spettacolo che i nostri tifosi hanno messo in scena sugli spalti; è stata una bellissima partita da vivere, ho visto uno stadio pieno che ha fatto sentire la propria voce ed alla fine credo che il pareggio sia il risultato più giusto e che premia due squadre che fino alla fine hanno provato a vincere.

 

I gol subiti sono frutto di due azioni casuali, dove la concretezza di Caputo ha fatto la differenza, ma anche noi abbiamo attaccanti incisivi ed oggi Nenè lo ha dimostrato, toccando quota dieci gol stagionali grazie ad una doppietta importantissima; oltre al brasiliano abbiamo anche Calaiò e Catellani, attaccanti con grandi qualità, ma l’importante è il collettivo, perchè è la squadra a fare la differenza e quando questa gira, le qualità dei singoli escono fuori.

Il nostro obiettivo resta quello di entrare nei playoff, da due mesi a questa parte siamo cresciuti molto, ma il nostro cammino non è ancora terminato, dobbiamo proseguire sulla strada intrapresa, mantenendo un profilo basso e continuando a lavorare con grande impegno, sfruttando nel migliore dei modi la positività e la fiducia che questa recente striscia di risultati ha saputo infonderci e che permette di sentire meno pesante il lavoro quotidiano.

L’arbitro? Le decisioni del direttore di gara vanno sempre accettate, sia nel bene che nel male; credo che gli arbitri vadano sempre aiutati perchè sono una parte fondamentale del calcio e tutti insieme dobbiamo aiutarli a fare bene il loro mestiere.

Il calendario? In questo momento lo Spezia sta bene, abbiamo lavorato tanto nei mesi scorsi, ora ci attende una serie di incontro molto difficili, ma in Serie B non esistono partite semplici, pertanto pensiamo ad una partita alla volta e dunque al Trapani, che sarà il nostro prossimo avversario e che da domani sarà la partita più importante per noi”.

LASCIA UN COMMENTO