Home Sport Sport Genova

ENTELLA, PRINA “L’ESPULSIONE HA PREGIUDICATO IL MATCH DI PESCARA”

0
CONDIVIDI

prinaGENOVA 5 OTT. Archiviare al più presto la sconfitta con il Pescara è il mantra che risuona dalla sala stampa dell’”Adriatico”. Troppo pesante il passivo inferto all’Entella in un match fortemente condizionato dall’espulsione – e dal conseguente rigore – di Rinaudo. “La partita è giudicabile fino all’episodio del cartellino rosso, dopo è cambiato tutto”, esordisce un Luca PRINA scuro in volto ma pienamente fiducioso nelle qualità della propria rosa.

Avvio. Ritmi non elevatissimi, gioco prevalentemente a centrocampo: la prima mezzora non lasciava presagire assolutamente quello che sarebbe accaduto in seguito. “Siamo partiti bene, abbiamo aspettato con ordine il Pescara e siamo riusciti anche a costruire una palla gol con Malele. Tenevamo bene il campo  – continua il tecnico biellese – senza che i nostri avversari ci creassero particolari pericoli”.

Espulsione. “Falli del genere spesso vengono ignorati, comunque non puniti con il cartellino rosso”, spiega mister Prina senza fare polemica. “Da quel momento in poi, sotto di un gol e in inferiorità numerica, è stata un’altra partita. Abbiamo commesso qualche errore di disattenzione, era difficile restare lucidi in quella circostanza”.


 

Sperava di raccogliere qualcosa in più a Pescara l’ex beniamino dei tifosi del Delfino Marco SANSOVINI, ancora amatissimo. “Voglio ringraziare i supporters abruzzesi per la splendida accoglienza che mi hanno riservato”, dichiara emozionato “il Sindaco”. “Sono stati anni fantastici quelli che ho trascorso a Pescara, ricchi di soddisfazioni e ricordi preziosi”.

 

Svolta negativa. “Fino all’episodio dell’espulsione di Rinaudo il match era in equilibrio. Non bisogna dimenticare che il Pescara è un’ottima squadra e si trovava in una posizione di classifica che non rispecchiava il suo reale valore. E’ la prima volta che perdo contro la mia ex squadra – conclude – per la legge dei grandi numeri prima o poi doveva accadere”. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here