Entella, Aglietti “A Perugia Fatti Progressi”

0
CONDIVIDI
Il tecnico Aglietti
Il tecnico Aglietti
Il tecnico Aglietti

GENOVA 12 OTT. Mister Aglietti alla vigilia aveva chiesto un segnale importante dalla sua squadra in vista della trasferta di Perugia: “Voglio un’Entella con personalità”. Detto fatto, il tecnico è stato accontentato dalla truppa biancoceleste, reduce dal buon pareggio ottenuto al Curi. “E’ stata una bella partita, entrambe le squadre hanno avuto occasioni per passare in vantaggio – esordisce il tecnico in sala stampa – la nostra prestazione è stata decisamente migliore rispetto a quella di sabato scorso. Ho visto lo spirito giusto e passi in avanti sul piano della personalità, non era facile in uno stadio caldo come quello di Perugia”.

Il match. “Nel primo tempo abbiamo tenuto alto il ritmo, nella ripresa, avendo speso molto, non siamo riusciti a mantenere la stessa intensità – ammette -. Qualche occasione l’abbiamo comunque creata, poi da entrambe le parti è subentrata un po’ di paura di perdere. Nel finale sia noi che il Perugia abbiamo cercato di controllare il gioco senza premere troppo”.

Da rivedere. “Sbagliamo troppi disimpegni, anche facili – sottolinea mister Aglietti – in situazioni di possesso nostro regaliamo il pallone agli avversari. I nostri attaccanti devono essere riforniti meglio: spesso manovriamo bene ma poi non riusciamo a concretizzare perché l’ultimo passaggio è sbagliato”.

 

Penso positivo. “Se è la seconda partita di fila in cui non subiamo gol – conclude – il merito non è solo dei difensori. Tutta la squadra partecipa alla fase difensiva: Caputo e Masucci si sono sacrificati molto in copertura. In settimana ho visto bene Sforzini, si è allenato al meglio e si è guadagnato una chance che non ha sprecato. Mi dispiace per Palermo: è entrato bene ma è stato costretto a uscire, spero non sia nulla di grave”.

LASCIA UN COMMENTO