Empoli-Samp, le statistiche: Giampaolo ritrova il suo fresco passato

0
CONDIVIDI
Mister Giampaolo
Mister Giampaolo
Mister Giampaolo

GENOVA 19 AGO.  L’agenzia giornalistica leader in Italia nell’archiviazione di numeri e statistiche legati alla storia del calcio nazionale ed internazionale Football Data ci fornisce alcune informazioni sulla sfida tra Empoli e Samp.

Empoli-Samp per la terza volta alla prima di A. È la terza volta che Empoli e Sampdoria si affrontano alla prima giornata di Serie A. Nei 2 precedenti, entrambi giocati a Genova, un successo per parte: 2-0 blucerchiato nel 1987/88 (gol di Mancini e Cerezo) e 2-1 azzurro nel 2006/07 (reti di Buscè e Saudati su rigore dopo provvisorio vantaggio doriano con Bonazzoli).

Terzo anno di fila in A per gli azzurri. L’Empoli è alla sua terza stagione consecutiva in Serie A. Si tratta di un record eguagliato nella storia della società toscana, che già tra le stagioni 2005/06 e 2007/08 era rimasta in massima divisione per 3 anni di fila. Quest’anno è caccia al poker, che rappresenterebbe il record di tutti i tempi della storia azzurra.

 

Samp senza reti in A da 282 minuti in assoluto, fuori casa da 321. La Sampdoria ha chiuso la Serie A 2015/16 senza segnare – in senso assoluto, tra casa e trasferta – da 282 minuti. L’ultima rete fu firmata De Silvestri al 78’ di Sampdoria-Lazio 2-1 del 24 aprile scorso. Poi si contano i residui 12 minuti di quella gara e le intere contro Palermo (2-0 al “Barbera”), Genoa (0-3 nel derby di ritorno) e Juventus (5-0 allo “Stadium”). Peggio ancora in trasferta, con ultima rete doriana firmata Alvarez al 39’ di Fiorentina-Sampdoria 1-1 del 3 aprile scorso; poi si sommano i residui 51 minuti del “Franchi” e le 3 partite seguenti, a casa di Sassuolo (0-0), Palermo (2-0) e Juventus (5-0) per un digiuno esterno che ammonta a 321 minuti.

Allenatore debuttante in A: porta bene all’Empoli, salvi 5 volte su 6. Giovanni Martusciello debutta stasera su una panchina di Serie A come allenatore in prima. La storia azzurra racconta di come, tranne in un caso, l’allenatore debuttante sia stato sinonimo di salvezza per i toscani: da Salvemini (1986/87) a Spalletti (1997/98), da Silvio Baldini (2002/03) a Somma (2005/06, seppur poi venne esonerato) per finire a Sarri (2013/14). Unica eccezione Daniele Baldini (2003/04, esonerato dopo 6 giornate e toscani che a fine stagione scesero in B).

Sfide tecniche. Primo confronto tecnico ufficiale tra Giovanni Martusciello e Marco Giampaolo. L’anno scorso, proprio all’Empoli, il primo era vice del secondo.

Le sfide Martusciello-Samp. Prima sfida ufficiale tra Giovanni Martusciello – da allenatore – e la Sampdoria. Da giocatore sono 9 i match del tecnico contro i blucerchiati, con bilancio di 2 sue vittorie, 2 pareggi e 5 affermazioni doriane. Proprio ai doriani Martusciello segnò la sua unica doppietta della carriera agonistica in Serie A, il 14 dicembre 1997, in un Empoli-Samp 4-1.

Le sfide Giampaolo-Empoli. Prima da ex al “Castellani” per Marco Giampaolo, l’anno scorso allenatore dell’Empoli, con cui ha ottenuto la salvezza con largo anticipo, chiudendo il campionato al 13° posto finale. Decisamente avversa, invece, la tradizione come mister avversario dei toscani: nei 3 precedenti si conta 1 pareggio e 2 vittorie azzurre, con le squadre di Giampaolo mai in gol nei 270 minuti presi in esame.

LASCIA UN COMMENTO