ARCHIVIO

EMMANUELLE DE VILLEPIN SI AGGIUDICA IL PREMIO LETTERARIO RAPALLO-CARIGE 2014

[caption id="attachment_128815" align="alignleft" width="300"] Emmanuelle de Villepin (in foto)[/caption]

GENOVA 22 GIU. Emmanuelle de Villepin (in foto) con il romanzo “La vita che scorre”, Edizioni Longanesi, ha vinto l'edizione 2014 del “Premio Letterario Internazionale Rapallo Carige”, dedicato alle donne scrittrici.

Nella votazione congiunta della giuria tecnica e dei 60 lettori della giuria popolare, il romanzo di Emmanuelle de Villepin è stato preferito agli altri due volumi della terna scaturita dalla selezione delle 84 opere in concorso: “Nessundorma” di Marina Mander edito da Mondadori e “Il corpo docile” di Rosella Postorino per i tipi di Einaudi.

Emmanuelle de Villepin è nata in Francia nel 1959. Giovanissima si è trasferita a Ginevra, dove si è poi laureata in Legge, e quindi a New York. Dal 1988 vive stabilmente a Milano con il marito Carlo De Benedetti e le tre figlie. Dal 2006 è vicepresidente della fondazione “Dynamo” e dal 2011 è presidente dell’Associazione “Amici di TOG” (Together To Go), un Centro di eccellenza dedicato alla riabilitazione di bambini colpiti da patologie neurologiche complesse.

Oltre al romanzo vincitore de “Rapallo Carige 14”,  ha pubblicato “La ragazza che non voleva morire” cun cui ha vinto il Premio Fenice Europa 2009. Da Skira invece è uscito nel 2010 la fiaba “La notte di Mattia” (illustrata dalle fotografie della figlia, Neige De Benedetti).

Marcello Di Meglio