Home Spettacolo Spettacolo La Spezia

Elisabetta Pozzi a La Spezia racconta la bellezza

0
CONDIVIDI
Elisabetta Pozzi a La Spezia racconta la bellezza

LA SPEZIA, 15 MAG. Martedì 16 maggio alle 17.30 al Museo Civico “Amedeo Lia” della Spezia, Elisabetta Pozzi apre la rassegna “A proposito di bellezza”, incontri, letture e approfondimenti che accompagneranno la mostra “L’elogio della bellezza”, in corso per il ventennale del museo. Gli eventi, il cui programma completo sarà presentato nei prossimi giorni, vogliono rappresentare occasioni di riflessione sul tema della bellezza, coinvolgendo ambiti e discipline differenti.

L’attrice, nata a Genova, fu una scoperta del grande Giorgio Albertazzi che la fece debuttare a soli 19 anni ne Il fu Mattia Pascal di Pirandello, diretto da Luigi Squarzina (1974). Grande interprete ed esploratrice di figure femminili come Cassandra, Clitennestra,  Medea, donne che non accettano di essere vittime, figure  che camminano lungo i secoli offrendo un vissuto carico di stimoli e riflessioni sul potere, la vendetta, l’emarginazione, donne raccontate con le parole della tragedia attica del V secolo a. C. e poi riprese da autori contemporanei come Jean Baudrillard, Wislawa Szymborska, T.S. Eliot, Nietzsche, Marguerite Yourcenar, Christa Wolf, qui leggerà le poesie d’amore di Catullo e brani tratti dall’opera di Apuleio accompagnata dalle note di Gledis Gjuzi, musicista diplomata al Conservatorio di Musica “G.Puccini” della Spezia.

Gli appuntamenti della rassegna si ispirano ad alcune delle opere presenti in mostra. Nel caso dell’anteprima di martedì 16 maggio, le opere coinvolte sono due: il busto romano proveniente dal Tesoro dei Granduchi di Firenze e la favola mitologica “Diana e Callisto” di Dosso Dossi, già appartenuta al cardinale Scipione Borghese.


FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here