Elezioni Savona. Il centro destra unito e pronto per la sfida

0
CONDIVIDI
La conferenza stampa del centro destra per le elezioni comunali a Savona
La conferenza stampa del centro destra per le elezioni comunali a Savona
La conferenza stampa del centro destra per le elezioni comunali a Savona

SAVONA. 4 SET. “Cominciamo da qui per creare un programma con le persone e dare battaglia alle prossime elezioni comunali di Savona.” Con queste parole gli esponenti di destra, Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia hanno dato il via, durante la conferenza stampa di questa mattina, venerdì 4 settembre, alla campagna elettorale in vista delle elezioni del 2016 a Savona.

“Più che una campagna però, è l’avvio di un percorso condiviso, per dare vita a un programma adatto a questa città – ha spiegato Angelo Vaccarezza, esponente di Forza Italia in Regione – con un gruppo di lavoro pronto a scendere in campo e creare qualcosa di alternativo dopo ben 20 anni di governo di sinistra,  perché Savona merita di meglio e ha le potenzialità per essere davvero una città vivibile e non grigia e spenta come appare ora.”

Nulla però è stato fatto trapelare sul possibile candidato sindaco.

 

La scelta del candidato sarà l’ultimo step di questo percorso – ha proseguito il centro destra – oggi abbiamo voluto mostrare come il nostro sia un gruppo unito e coeso. Sicuramente i voti delle ultime regionali e la forza politica della Lega avranno il loro peso, ma siamo tutti d’accordo sul partire da un ragionamento condiviso. Trovare poi un candidato che surclassi il vice sindaco Di Tullio non crediamo sia troppo difficile ma, anche così, noi vogliamo una persona valida come Savona merita. Per Natale, crediamo di poter presentare il nome ufficiale, di certo non faremo come il PD che è già tanto se lo nominerà a Pasqua”.

Piccole frecciate, un assaggio dello sciame di dardi che, probabilmente, colpiranno nei prossimi mesi il capoluogo di provincia.

Cambieremo il nome della Sala Rossa e non solo metaforicamente. In questi anni si è formato un clientelismo di sinistra tipico del “metodo all’italiana” che non vogliamo più – ha dichiarato Vaccarezza – Non si aiutano gli Alpini ma l’ANPI ha una sede per quartiere. Si sovvenzionano campi sportivi quando mancano i soldi per i rischi meteorologici della città. Gli ultimi interventi di messa in sicurezza idrogeologia, di alcune vie che si allagano, vennero fatti con un governo di destra molti anni fa. Non basta mettere due cartelli di avviso. Servono opere importanti e se si vuole i fondi si trovano.”

Temi principali la sicurezza, progetti come il Bitume e gli immigrati.

“La Polizia Municipale serve in strada ma non solo per fare multe, meno tempo in ufficio e di più nei quartieri, con presidi fissi” è il punto fermo di Alessandro Parino, consigliere savonese di Fratelli d’Italia.

“Sul Bitume si è fatto un enorme pasticcio, il luogo non è adatto e ci attiveremo in tutti i modi per cambiarlo – ha spiegato Arecco, consigliere savonese di Lega Nord – pur tutelando la ditta che non può essere il capo espiatorio di quanto successo, cioè un grave errore di questa Amministrazione che, ora, non è nemmeno in grado di spiegare ai suoi elettori quale posizione ha adottato. Era un problema da afforntare prima, ma in questi anni sono molti gli scempi per cui ci siamo battuti e che nei prossimi mesi mostreremo ai cittadini.”

In questi ultimi mesi, sicurezza è una parola spesso associata a immigrato, tema importante che anima spesso i confronti/scontri anche sui social network.

“Non si può definirli clandestini ma nemmeno profughi. A Savona sono pochissimi i Siriani per esempio, che davvero scappano dalla guerra e hanno, eventualmente, diritto alla richiesta d’asilo – ha spiegato Fausto Benvenuto di Forza Italia – il resto sono persone che vengono qua per sfuggire dalla fame e dalla povertà ed entrano illegalmente in Italia. Se i cittadini devono rispettare le leggi anche loro sono tenuti a farlo. Attivare dei centri di controllo ed espulsione è l’unico modo per tutelare le persone”.

All’incontro erano presenti Paolo Ripamonti, segretario provinciale e vice-segretario nazionale della Lega Nord, Emiliano Martino, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Angelo Vaccarezza, presidente del gruppo di Forza Italia in Regione Liguria e i consiglieri comunali Alessandro Parino (F.d.I.-A.N.), Massimo Arecco (Lega Nord), Fausto Benvenuto (FI), Ileana Romagnoli (FI).

LASCIA UN COMMENTO