Elezioni, ricorso di Ceranesi e Campomorone contro l’inserimento a Spezia

0
CONDIVIDI
Elezioni, ricorso di Ceranesi e Campomorone contro l’inserimento a spezia

GENOVA. 13 SET. Ricorso dei comuni di Campomorone e Ceranesi, in provincia di Genova, contro l’Italicum, la legge elettorale entrata in vigore lo scorso luglio.

In attesa di giudizio da parte della Corte costituzionale il prossimo 4 ottobre, i sindaci e i consigli comunali dei due paesi hanno depositato un ricorso presso il tribunale di Genova promossa da alcuni cittadini, tra cui l’avvocato Waldemaro Flick, l’ex presidente del tribunale dei minori Adriano Sansa, e i politici Sergio Battelli, Stefano Quaranta, Luca Pastorino, contro il nuovo sistema elettorale.

Secondo i ricorrenti verrebbe leso il diritto al voto dei residenti a causa della formazione di nuovi collegi elettorali.

 

I due comuni, secondo la nuova legge elettorale, pur facendo parte della città metropolitana di Genova entrerebbero nel collegio elettorale di La Spezia.

Il giudice ha rinviato l’udienza al 14 settembre per decidere se accogliere l’istanza, depositata dal collegio difensivo composto dagli avvocati Lorenzo Acquarone, Felice Besostri e Dario Rossi.

LASCIA UN COMMENTO