Educazione allo Sport, 600 Bambini a Loano

0
CONDIVIDI
A Loano la rassegna “Alcuni dintorni" del cineasta Gino Viziano
Panoramica di Loano
Panoramica di Loano

SAVONA 19 NOV.  Sono seicento i bambini che parteciperanno all’edizione 2015/16 del progetto “Educazione allo Sport”, promosso dagli Assessorati alla Scuola e allo Sport del Comune di Loano.

LAmministrazione Comunale guidata dal Sindaco Pignocca ha rinnovato l’impegno economico a sostegno del progetto, che vedrà coinvolti gli alunni della scuola per l’Infanzia S. Stella e dei plessi scolastici Valerga e Milanesi dell’Istituto Comprensivo Loano-Boissano.

È dal 2004 che l’Ufficio Sport e l’Ufficio Scuola del Comune di Loano promuovono il progetto con l’intento di offrire agli alunni l’occasione di sperimentare diverse discipline sportive senza costi aggiuntivi per le famiglie. L’attività sportiva viene intesa, infatti, non solo i termini di attività motoria, ma come una importante opportunità per l’inclusione nell’ambiente scolastico dei bambini stranieri, per la socializzazione e per l’educazione al rispetto e alla salute.

 

L’iniziativa “Educazione allo Sport”– spiega l’Assessore alla Scuola Luca Lettieri – da diversi anni arricchisce il Piano dell’Offerta Formativa della scuola loanese con una ricca proposta di attività sportive. A Loano lo sport svolge già da molto tempo una importante funzione sociale ed educativa ed è per questa ragione che abbiamo rafforzato la pratica sportiva nella scuola, mettendo a disposizione istruttori qualificati delle società sportive loanesi.”

Sostenere questo progetto – dice l’Assessore allo Sport Remo Zaccaria – è un modo per garantire a tutti i ragazzi la possibilità di un sano sviluppo psico-fisico, così come previsto dalla Carta Europea dello Sport. E dobbiamo ringraziare tutte le società sportive loanesi che hanno accolto questo principio e hanno dato la massima collaborazione, anche adattandosi alle esigenze della scuola. I sodalizi sportivi loanesi hanno saputo raccogliere la sfida di svolgere un ruolo importante nel percorso di crescita dei più giovani, mettendo a disposizione risorse umane e competenze.”

Per le attività saranno utilizzati gli impianti sportivi dei plessi scolastici coinvolti.

LASCIA UN COMMENTO