Ecotassa e comuni alluvionati, la replica di Giampedrone

0
CONDIVIDI
Cavo e Giampedrone avevano deciso di rinviare le dimissioni
L'assessore regionale all'Ambiente Giacomo Giampedrone, fedelissimo del governatore Toti
L’assessore regionale all’Ambiente Giacomo Giampedrone, fedelissimo del governatore Toti: il giudizio dei cittadini si è già abbattuto sul Pd locale ed è stato impietoso

GENOVA. 18 FEB. Ecotassa e comuni alluvionati: botta e risposta fra Paita e Giampedrone.

“Evidentemente sui rifiuti per il Pd vale la doppia morale – ha replicato oggi l’assessore regionale all’Ambiente Giacomo Giampedrone – da un lato il Governo di Renzi cancella l’esenzione dall’ecotassa per i comuni alluvionati, dall’altro il pd locale si arrampica sugli specchi imputando alla nostra legge di voler favorire la raccolta differenziata penalizzando quei Comuni che non la fanno. La verità è che il Pd ligure partecipa a un governo che sta devastando i territori, pertanto si assumano le responsabilità di quello che fanno a Roma, senza trovare scuse meschine e soprattutto rispetto a dieci anni di governo regionale di centrosinistra che hanno provocato disastri ambientali”.

“Il giudizio dei cittadini – ha aggiunto Giampedrone – si è già abbattuto sul Pd locale ed è stato impietoso e lo strabismo maldestro della capogruppo non lo salverà.La stessa Commissione parlamentare d’inchiesta ha definito arcaico il ciclo dei rifiuti in Liguria per come è stato gestito  dalla passata amministrazione. Una situazione colpevolmente   disastrosa  che ha determinato le scarse percentuali di raccolta differenziata che la nostra  legge andrà a migliorare notevomente e dall’altro le tariffe più alte, a livello nazionale,  per lo smaltimento fuori regine, a carico dei cittadini, in virtù della mancanza della necessaria impiantistica”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO