Eccesso legittima difesa, Viale: “Pd e M5S liguri scollegati dalla realtà”

0
CONDIVIDI
L'assessore regionale alla salute Sonia Viale oggi ha incontrato attivisti per i diritti gay: ok per assistenza ospedaliera a non familiari
La vicepresidente Viale ha presentato un ddl regionale per offrire il patrocinio gratuito agli indagati per eccesso di legittima difesa
Viale vuole dare il patrocinio gratuito alle vittime di reati, indagate per eccesso di legittima difesa

GENOVA. 28 OTT. Il disegno di legge regionale approvato dalla giunta Toti e presentato dalla vicepresidente Sonia Viale (Lega Nord), che prevede il patrocinio gratuito nei procedimenti penali per la difesa dei cittadini vittime di reati, ma indagati dalla procura per eccesso di legittima difesa, sarà presentato all’assemblea regionale entro poche settimane. E le polemiche continuano. Oggi la vicepresidente del Carroccio ha risposto alle obiezioni sollevate dal capogruppo Pd Raffaella Paita e dalla collega Alice Salvatore dell’M5S.

“Auspico che Pd e M5S liguri – ha detto Viale – dimostrino buon senso e, mettendo da parte pregiudizi ideologici e slogan politici scollegati dalla realtà, seguano l’esempio dei loro colleghi lombardi che lo scorso giugno hanno votato, insieme a tutti i gruppi consiliari, in maniera unanime, la stessa norma in Regione Lombardia. Dai riscontri avuti dai cittadini in questi giorni e dai sondaggi sulla stampa è evidente che i liguri abbiano capito lo spirito della nostra proposta che non è di certo la promozione delle ‘giustizia fai-da-te’, ma la necessità di colmare il vuoto lasciato dal governo che non sta dando priorità di azione alla sicurezza e all’ordine pubblico e di fatto non tutela i cittadini più fragili come gli anziani”.

LASCIA UN COMMENTO