Home Cronaca

EBOLA NEL SAVONESE. L’ ASL ESCLUDE DIAGNOSI DI INFEZIONE

0
CONDIVIDI
Inchiesa della procura: al San Paolo di Savona perquisizioni dei carabinieri del Nas

ospedale san paoloGENOVA. 15 OTT. In riferimento al “caso sospetto di contagio da virus Ebola” riportato dalle cronache odierne, che ha visto nella giornata di ieri la corretta applicazione dei protocolli ministeriali e regionali per la prevenzione del contagio da parte dell’ ASL2, si rende noto che l’ intenso lavoro del personale sanitario ha consentito già nella tarda serata di ieri di escludere la diagnosi di infezione da virus Ebola.

Ieri una nigeriana era stata ricoverata nel reparto malattie infettive dell’ Ospedale San Paolo di Savona per un caso sospetto di Ebola.

Lei, 35 anni, di origini nigeriane, era tornata in Italia da una vacanza nel suo paese circa tre settimane fa.


La donna aveva una febbre che non accennava a smettere ed ha avvertito il proprio medico che l’ha indirizzata subito al reparto malattie infettive dell’ospedale savonese. Qui è scattato il protocollo previsto per questo genere di emergenze.

Una squadra di esperti in possesso dell’equipaggiamento necessario per affrontare emergenze di questo tipo si è recata presso l’abitazione e l’ha prelevata portandola in ospedale.

All’Ospedale era stata allestita, nel frattempo, allestita una camera “a pressione negativa” dove è stata ricoverata la donna.

Poi, immediati gli accertamenti che hanno evidenziato la negatività del virus Ebola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here