Home Cronaca Cronaca Mondo

EBOLA. INDIVIDUATO “PAZIENTE 0”, UN BIMBO DI 2 ANNI

0
CONDIVIDI
ebola virus

ebola virusAMBURGO. 11 AGO. Per l’epidemia di Ebola tutto sarebbe cominciato, con un bambino di due anni che si è infettato ed è morto il 6 dicembre a Guéckédou, in Guinea.

A ricostruire i primi momenti dell’epidemia, è un gruppo di ricercatori internazionali coordinato da Stephan Günther del Bernhard Nocht Institute for Tropical Medicine.

Secondo una ricostruzione riportata dal New York Times “Dopo una settimana è morta la madre del bimbo, quindi la sorella di tre anni e in seguito la nonna. Tutti avevano febbre, vomito e diarrea. Due persone presenti al funerale della nonna avrebbero poi portato il virus nel proprio villaggio, un infermiere a sua volta lo ha portato in un altro, dove è morto, così come il suo dottore…”.


L’epidemia di Ebola non accenna a placarsi in Africa e, per il momento non è uscita dal continente, ma lo stato di allerta in tutto il mondo resta altissimo.

Il bilancio delle vittime dell’epidemia di Ebola si avvicina a quota mille; mentre secondo l’ultimo bollettino ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità i  morti per il virus sarebbero 932 (ma non terrebbe conto degli ultimi giorni), mentre sono 1.711 i casi accertati in quattro paesi africani, Guinea, Liberia, Sierra Leone e Nigeria.

Il tentativo di arginare l’epidemia di Ebola ha sempre più bisogno di misure straordinarie con l’Oms che le sta valutando a Ginevra.

A fianco delle misure di prevenzione, che non stanno dando i risultati sperati, potrebbero arrivare i trattamenti sperimentali mai utilizzati, di cui l’agenzia valuterà l’uso dalla prossima settimana.

L’OMS sull’Ebola: http://www.who.int/mediacentre/news/statements/2014/ebola-20140808/en/

L’istituto di malattie tropicali di Amburgo: http://www.bnitm.de/

Il punto sul New york Times: http://topics.nytimes.com/top/reference/timestopics/subjects/e/ebola/index.html?module=Search&mabReward=relbias%3Ar%2C%7B%222%22%3A%22RI%3A17%22%7D

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here