E’ successo di nuovo: 22enne stuprata a Colonia da profugo

Un profugo afghano ha stuprato una giovane tedesca durante i festeggiamenti di Carnevale a Colonia: registrate un'altra ventina di denunce a sfondo sessuale, a Capodanno erano state centinaia le donne violentate dagli immigrati

Un profugo afghano ha stuprato una giovane tedesca durante i festeggiamenti di Carnevale a Colonia: registrate un’altra ventina di denunce a sfondo sessuale, a Capodanno erano state decine le donne violentate dagli immigrati

COLONIA. 5 FEB. Come a Capodanno. Una ventina di denunce a sfondo sessuale e una 22nne stuprata di nuovo durante i festeggiamenti del carnevale a Colonia. Se la Svezia ha ormai deciso di fare le espulsioni di massa, la Germania ha tentato di proteggere le sue donne con la polizia, ma ancora una volta non ci è riuscita. Per garantire la sicurezza ed evitare nuove violenze, l’unica soluzione sembrerebbe quella svedese.

La giovane tedesca è stata vittima dello stupro nel corso serale del carnevale della città di Colonia. Lo ha riportato oggi il quotidiano Bild Zeitung, spiegando che dopo la denuncia della vittima, è stato fermato dalla polizia un profugo afghano di 17 anni. La ragazza è stata aggredita per strada e picchiata fino a perdere i sensi: appena rinvenuta, si è accorta di essere stata anche violentata. Ha chiamato aiuto ed è stata soccorsa e aiutata dalla polizia.

“La giovane donna è stata avvicinata dall’aggressore – ha dichiarato un portavoce della polizia di Colonia – che le ha mostrato dei video pornografici sul telefono cellulare e poi l’ha colpita all’improvviso al volto così brutalmente da farle perdere conoscenza”.

Inoltre, i poliziotti oggi hanno registrato almeno 18 denunce a sfondo sessuale avvenute durante i festeggiamenti della notte di Carnevale. Il totale delle denunce sporte prevalentemente da donne indifese, sale invece a 224, di cui una ventina di borseggi, sei furti e 143 aggressioni. Una decina i poliziotti feriti in maniera lieve.

 


2 Commenti

  1. È stata stuprata da un uomo ! Cosa serve sapere che lingua parla? La tragedia è lo stupro e non la nazionalità dello stupratore!

  2. Non è del tutto vero. C’è uomo e uomo. Nazionalità ed estremismo religioso c’entrano eccome. Molti uomini musulmani e paesi islamici non hanno il minimo rispetto per le donne!

Rispondi