E’ morto il regista Michael Cimino

0
CONDIVIDI
Michael Cimino
Michael Cimino
Michael Cimino

GENOVA. 4 LUG. Aveva 77 anni il regista Michael Cimino ed è stato il simbolo del cinema hollywoodiano degli anni Settanta.

All’anagrafe risultava nato nel 1939 ma sul suo passaporto c’era scritto 1959.

Ultimamente si scatenarono molti pettegolezzi soprattutto intorno alla trasformazione del suo aspetto. Si diceva che si fosse sottoposto a un’operazione per cambiare sesso. In un’intervista a Vanity Fair, al giornalista che gli chiedeva conto della metamorfosi, parlò di come si mangiava male sui set e quindi della semplice decisione di perdere peso, di un piccolo intervento per sistemare una mascella “non perfettamente allineata” e “una bocca troppo piccola”. Negò di aver subito interventi agli zigomi e di essere diventato biondo, “lo sono sempre stato”.

 

Cimino in ogni modo resta noto per il suo film Il cacciatore iniziato a girare nel 1976. Il regista poteva vantare un cast stellato come Meryl Streep, Robert De Niro, John Cazale e John Savage. Il film riflette le complesse dinamiche suscitate  dalla guerra in Vietnam e le conseguenze che si ripercossero sui loro sopravvissuti. Il cacciatore conquista cinque Oscar dopo aver ottenuto nove nomination ed è campione d’incassi.

Debutta come regista nel 1974 col film Una calibro 20 per lo specialista con Clint Eastwood. Negli anni Ottanta realizza un western dal titolo I cancelli del cielo ma il film non ottiene il successo desiderato a causa di un eccesso di costi e recensioni negative in seguito alla sua uscita. A questo fallimento la sua immagine vacilla e la sua carriera si arresta.

In seguito a questa crisi, Cimino ci riprova realizzando film come L’anno del dragone nel 1984 e Il siciliano nel 1987 ma la ripresa è lenta e faticosa.

Negli anni Novanta realizza il remake del film Ore disperate e Verso il sole del 1996 che segna il suo allontanamento dal mondo del cinema.

Malgrado le diverse le numerose difficoltà incontrate durante la carriera, Michael Cimino può essere considerato un regista di fama internazionale ed il mondo del cinema piange sentitamente la sua perdita.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO