Home Spettacolo Spettacolo Mondo

E’ morto il dj e producer Robert Miles, autore di Children

0
CONDIVIDI
E’ morto il dj e producer Robert Miles, autore di Children

IBIZA. 11 MAG. Roberto Concina, alis Robert Miles, dj e produttore svizzero di nascita ma di origini italiane, è morto a 47 anni ad Ibiza a causa di un cancro.

Lui, esordi con Dreamland e lo impose sulla sulla scena dance mondiale, vendendo 1 milione di copie in Europa e oltre 500 mila tra Stati Uniti e Canada, e ottenendo riconoscimenti prestigiosi come il Brit Award, unico italiano ad averne ottenuto uno, ma anche dischi d’oro e di platino, un World Music Award. In tutto ha prodotto sei dischi
Nella sua carriera ha prodotto musica sempre sperimentando nuove sonorità e, nel segno della sperimentazione, nel febbraio 2013 aveva dato vita alla stazione radio Open Lab, ascoltabile sulla frequenza 106.4 FM a Ibiza e Formentera: era dedicata alla musica indie, elettronica, alternativa, ambient, chill out e soul, sue principali passioni.

Robert Miles era nato in Svizzera da una coppia di emigranti italiani ma era cresciuto in Friuli: in provincia di Udine, a Fagagna, dove comincia a studiare pianoforte.


In principio comincia a lavorare in una radio amatoriale, poi debutta come deejay con il suo primo pseudonimo Roberto Milani fino alla fama, che lo porta dapprima a trasferirsi a Londra, poi a Los Angeles, dunque a Berlino e per ultimo a Ibiza, dove risiedeva e dov’è morto.

Con il suo lavoro di dj si era imposto granzie al suo blend di elettronica, pubblicando sei dischi e ottenendo numerosi riconoscimenti tra cui dischi d’oro e di platino, un World Music Award e un Brit Award diventando l’unico italiano a conquistarlo.

Il suo primo disco, Dreamland, nel 1996, aveva venduto un milione e mezzo di copie tra Europa e Stati Uniti, ma era stato soprattutto il singolo estratto Children a stregare il grande pubblico oltre a Fable.

L’ultimo cd, Thirteen, risaliva al 2011.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here