Home Non Classificati

DUE GIORNI DI APPROFONDIMENTO DI ANSALDO ENERGIA ED EGL SUL TEMA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

0
CONDIVIDI

e martedì 6 novembre al tema della sicurezza sul lavoro. L’incontro, introdotto ieri da Giuseppe Zampini, amministratore delegato di Ansaldo Energia, è stata l’occasione per approfondire questo tema di grande attualità, che vede coinvolte le componenti del sistema produttivo, le istituzioni e gli organismi preposti al controllo ed alla prevenzione. Hanno portato il saluto alla due giorni svoltasi all’Hotel Sheraton di Genova, Mario Margini, assessore allo Sviluppo Economico, che ha preannunciato la creazione di un nuovo assessorato dedicato proprio alla sicurezza sul lavoro, e Francesco Lalla, Procuratore Capo del Tribunale di Genova, che si è complimentato con i due soggetti industriali per la forte attenzione al tema. Presente anche Heini Portmann, Amministratore Delegato di Egl Produzione. I lavori, coordinati dal magistrato Donato Ceglie, hanno puntato i riflettori sulle innovazioni legislative in materia: “La vera scommessa per le aziende è la creazione di un’organizzazione di sicurezza che elimini o riduca al massimo il rischio infortunio, che provoca ancora migliaia di morti e feriti nel nostro Paese, una sfida che vada ben oltre alla mera applicazione di norme”. Il magistrato Marina Nuccio ha spiegato che “la recente legge 123 dell’agosto 2007 impone ancora di più alle aziende di darsi regole specifiche, puntuali, con l’adeguamento di ogni singolo ambiente di lavoro, regole che rappresentano la scelta dell’impresa in materia di sicurezza dei dipendenti e di tutte le persone che si trovano all’interno dell’azienda”. Il Consigliere di Cassazione e magistrato Gennaro Marasca ha evidenziato come “con la citata legge si vuole costringere l’imprenditore a investire in sicurezza”. Biagio Ferrone, medico del lavoro, si è soffermato sul tema delle responsabilità in tema di malattie professionali: “La funzione della sorveglianza sanitaria contribuisce in maniera determinante ad una buona, ma soprattutto sicura, organizzazione aziendale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here