Droga tagliata male è aggravante, genovese condannato a 7 anni

0
CONDIVIDI
spaccio di coca
spaccio di coca
Era stato arrestato dalla polizia con 100 grammi di cocaina, ma gli è stata inflitta una pena pesante perché la droga era tagliata male

GENOVA. 2 MAR. Una condanna esemplare. Speriamo che lo spacciatore sconti tutta la pena perché vendere droga tagliata male, mischiandola con il pericoloso levamisolo cloridrato, è un’aggravante.

Lo ha stabilito oggi il gup del Tribunale di Genova, che ha condannato a sette anni e 4 mesi di reclusione un genovese 50enne, arrestato lo scorso maggio con un etto di cocaina. Il pm aveva chiesto 10 anni.

Il genovese era stato fermato al casello di Sampierdarena dalla Polstrada e nel corso della perquisizione gli agenti gli avevano trovato la droga nascosta nelle mutande.

 

La cocaina era stata quindi analizzata dalla polizia Scientifica ed era emerso che era stata tagliata male con il levamisolo cloridrato, considerato pericoloso per la vita dell’uomo.

 

LASCIA UN COMMENTO