Home Cronaca Cronaca Genova

Droga in mano agli africani, vicoli di Genova ripuliti dall’Arma: 74 indagati e 39 arresti

1
CONDIVIDI
Controlli dei carabinieri (foto di repertorio)

GENOVA. Pulizia nel centro storico genovese. Sono 74 gli indagati, fra cui 39 arrestati, i trafficanti e spacciatori di droga scoperti dall’operazione “Vicoli Bui” conclusa all’alba di oggi dai carabinieri della compagnia Genova Centro, con l’ausilio di 200 uomini, 4 unità cinofile ed un elicottero.

I militari hanno smantellato un’associazione a delinquere di cittadini senegalesi divisa in cinque gruppi con ruoli e gerarchie definiti.

La droga, cocaina poi trasformata in crack, veniva venduta soprattutto nei vicoli, fra le zone di via Prè, Vigne e Maddalena. La sostanza stupefacente veniva importata dal Senegal in Italia ed in altri Paesi europei utilizzando africani definiti “ovulatori”. Perché ingerivano numerosi ovuli di droga e passavano tranquilli i controlli alla frontiera.


L’organizzazione faceva anche ricorso a “santoni” che effettuavano riti propiziatori, come il sacrificio del pesce o del riso e acqua “benedetta” in grado, nelle credenze popolari, di rendere “trasparente” la droga.

L’indagine che ha permesso di contestare a 40 indagati l’associazione a delinquere finalizzata alla spaccio, è stata avviata nel 2014.

Sono state accertate 3 mila cessioni di dosi di cocaina.

Determinanti le intercettazioni telefoniche che grazie a traduttori ingaggiati dagli investigatori genovesi, hanno permesso di ricostruire i termini usati dalle “sentinelle” per avvisare gli spacciatori dell’arrivo dei carabinieri definiti “blu” se in divisa e “nudi” se in borghese.

Secondo gli inquirenti, i senegalesi gestivano l’85% dello spaccio del centro storico e di Sampierdarena e avevano soppiantato da anni i pusher magrebini ed italiani.

Buona parte degli arrestati aveva fatto carriera ed erano diventati fornitori che rivedevano la droga ai “cavalli” dello spaccio al minuto.

“I risultati dell’operazione antidroga svolta dai carabinieri di Genova questa mattina – ha commentato la ministra della Difesa Roberta Pinotti – dimostrano ancora una volta quanto sia importante la presenza dei nostri Carabinieri sul territorio”.

 

 

1 COMMENTO

  1. bene ,ma se dopo non segue la procedura di espulsione dal territorio tutto questo non e servito a nulla !!! bisogna cambiare sistema x porre fine a questo degrado il carcere non basta ,i delinquenti stranieri vanno ESPULSI !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here