Home Cronaca Cronaca Genova

Droga al minuto e centinaia di dosi di cocaina in casa: arrestati 4 africani

14
CONDIVIDI
Controlli dei carabinieri (foto di repertorio)

Centro storico genovese, arresti dell’Arma continuano. Ieri, nel corso di specifici servizi antidroga, i Carabinieri della Stazione della Maddalena e dell’aliquota Operativa della Compagnia di Genova Centro, hanno rispettivamente arrestato in flagranza di reato per “cessione di sostanze stupefacenti” e per “detenzione di sostanze stupefacenti” quattro cittadini stranieri, con precedenti, ma mai rimpatriati.

Un 29 enne del Gabon ed un senegalese, dichiaratosi minorenne ma risultato poi essere maggiorenne, sono stati trovati nei vicoli della Città vecchia con alcune dosi di cocaina-crack. Gli spacciatori africani erano già stati fotografati dai residenti della zona delle Vigne e gli investigatori, a seguito delle segnalazioni, gli stavano addosso da tempo. La successiva perquisizione domiciliare permetteva ai carabinieri di sequestrare circa 400 grammi della stessa sostanza stupefacente, già suddivisa in centinaia di dosi (circa 900), nonché la somma di 3.000 euro circa, diversi telefoni cellulari e vario materiale per il confezionamento.

Un senegalese di 31 anni, senza fissa dimora e con pregiudizi di polizia, è stato sorpreso in vico della Torre di San Luca dopo aver ceduto delle dosi di cocaina ad un 26enne genovese. Lo straniero è stato perquisito e trovato in possesso di ulteriori 2 grammi di droga e 50 euro in contanti, provento dell’illecita attività.


Un 20enne del Gambia, gravato da pregiudizi di polizia, è stato acchiappato in vico della Tartaruga, mentre in cambio di alcune banconote da dieci euro, cedeva 3 grammi di “marijuana” ad un 28enne genovese. Perquisito, è stato trovato in possesso di altri 20 euro in contanti, provento dell’illecita attività.

 

 

14 COMMENTI

  1. vogliamo parlare del signor Beppe Grillo.
    fondatore del movimento cinque stelle.
    che fu il primo a proporre di togliere il reato di clandestinità.e il movimento lo voto subito ecco i risultati mezza Africa
    sbarcata in Italia.

  2. dopo l’arresto e la galera vanno RIMPATRIATI altrimenti il lavoro svolto non serve a nulla capito GOVERNO DI INCAPACI !!! COSA DOBBIAMO FARE X RIMETTERE ORDINE NEL PAESE COMINCIARE A SPARARE IN TESTA HA QUESTA MERDA CHE GIRA INDISTURBATA !!!
    ALLE PROSSIME ELEZIONI IMPARATE A CHI VOTARE ALTRIMENTI NON NE USCIAMO !

  3. L’erba cattiva va’ tolta, non possiamo tenerceli al caldo in qualche penitenziario dove troveranno altri “maestri”, vitto, alloggio e cure mediche pagate. Devono essere rimpatriati al più presto, così si inizia a sfoltire e a tutelare quei soggetti che vengono in Italia a lavorare onestamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here