Doria non sa di aiutare, coi nostri soldi, chi sfrutta i minori

2
CONDIVIDI
Sfrutamento dei minori: Il bimbo costretto da genitori e parenti nomadi a fare il lavavetri, anziché andare a scuola
Sfruttamento dei minori: Il bimbo costretto da genitori e parenti nomadi a fare il lavavetri, anziché andare a scuola
Sfruttamento dei minori a Genova: il bimbo costretto da genitori e parenti nomadi a fare il lavavetri in corso Torino, anziché andare a scuola

GENOVA. 17 FEB. Il vicepresidente del consiglio comunale Stefano Balleari (Pdl-FdI) ci ha inviato le foto del bimbo, dell’apparente età di 7 o 8 anni, sfruttato da genitori e parenti nomadi fra corso Torino e via T. Invrea, come abbiamo riferito ai lettori ieri sera.

“I bimbi non si toccano e li difenderò sempre. Mancano i controlli – ha spiegato Balleari – ma quello che è politicamente vergognoso è il fatto dell’inerzia della giunta Doria. Loro hanno dichiarato di non sapere neppure che i bambini vengano sfruttati dai nomadi. Anzi, aiutano genitori e parenti con i soldi dei genovesi, permettendo pure l’insediamento di vari accampamenti in città. Per loro è tutto regolare. Per noi no. Occorre intervenire, cacciando via da Genova, per sempre, chi si macchia della condotta di sfruttamento dei minori”.

 

 

 

lavavetri bimbi nomadi rom sinti

FullSizeRender (1)

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO