Doria è andato in California, Toti e Rixi si recano da Putin

1
CONDIVIDI
berlusconi-putin
Silvio Berlusconi con l'amico di sempre Vladimir Putin: il fedelissimo del Cav Toti vola a Mosca con l'assessore allo Sviluppo economico Rixi
berlusconi-putin
Silvio Berlusconi con l’amico di sempre Vladimir Putin: il fedelissimo del Cav Toti vola a Mosca con l’assessore allo Sviluppo economico Rixi

GENOVA. 2 MAR. Collaborazioni e scambi, alleanze e intese, politica e business. E’ il programma della visita in Russia della delegazione della Regione Liguria, guidata dal presidente Giovanni Toti, con l’assessore allo sviluppo economico Edoardo Rixi e alcuni rappresentanti del mondo imprenditoriale.

Se il sindaco Marco Doria è andato in California, Toti e Rixi hanno preferito la Russia. Il viaggio nelle regioni di Mosca e Ryazan si svolge da oggi fino al 6 marzo e rappresenta l’occasione per stringere ulteriormente i numerosi contatti intrattenuti in questi mesi dagli enti liguri per concretizzare importanti collaborazioni nel campo dell’agricoltura, del turismo e delle tecnologie.

“Per noi è una grande opportunità – ha spiegato Toti – dobbiamo sfruttare le buone relazioni che abbiamo con queste regioni, la voglia che c’è di Italia e di Liguria all’estero e concretizzare gli accordi per permettere alle nostre piccole e medie imprese di aprirsi a nuovi mercati, offrendo loro occasioni di crescita e di sviluppo che la Russia in questo momento è in grado di offrire”.

 

“La Russia rappresenta un interlocutore importante e strategico per la Liguria, sia in ambito turistico, sia nel manifatturiero – ha aggiunto Rixi – basti pensare che tra il 2013 e il 2014, prima delle sanzioni, secondo l’Istat, l’export della nostra regione verso Mosca aveva raggiunto quota 129 milioni di euro. Diversi i momenti importanti della missione che ha anche un aspetto puramente politico”.

“La maggioranza politica che governa la Regione – ha sottolineato Toti – è infatti molto contraria a quelle sanzioni che stanno danneggiando le nostre imprese, sia in Liguria che nel resto di Italia e non stanno risolvendo i problemi internazionali e quindi siamo favorevoli alle revisione di questo sistema”.

Domani ci sarà l’incontro con il governatore della Regione Mosca Andrey Vorobiev e nel pomeriggio la delegazione incontrerà il presidente della commissione Esteri del consiglio della Federazione Konstamtom Kpsachev. In serata è prevista la cena dall’ambasciatore Cesare Maria Ragaglini nella sede della rappresentanza italiana vicino al Cremlino.

Venerdì 4 marzo la delegazione ligure si trasferirà al Parco industriale di Supino e incontrerà l’azienda del gruppo Concorde del comparto ceramico internazionale. Successivamente verrà ricevuta dal governatore della regione del Ryazan, Oleg Kovalev. Gli incontri con le aziende continueranno nelle giornate successive ed è prevista anche una visita al Cremlino di Ryazan e al Museo di Ivan Pavlov. Fabrizio Graffione

 

1 COMMENTO

  1. Ma i compagni hanno sempre sognato l’America!!! Sono i loro ruffiani. Se l’America affondasse,loro gli vanno dietro!! Li criticano per le guerre inutili,ma son sempre li’ con la lingua di fuori!!

LASCIA UN COMMENTO