Dopo il tuffo nella neve, quello in mare: 40 matti in fila per due

2
CONDIVIDI
cimento
Un cimento invernale a Savona. Oggi, dopo la neve caduta ieri, 40 matti in fila per due hanno sfidato le onde e si sono tuffati in mare per la tradioznale "Ciumba" alle Fornaci
cimento
Un cimento invernale a Savona. Oggi, dopo la neve caduta ieri, 40 matti in fila per due hanno sfidato le onde e si sono tuffati in mare per la tradizionale “Ciumba” alle Fornaci

SAVONA. 6 MAR. Dopo la nevicata di ieri nell’immediato entroterra savonese, con disagi e caos pure in autostrada, oggi nella città del ponente, appena spuntato il sole, è andata in scena la “ciumba”.

Quaranta matti, in fila per due, si sono tuffati in mare davanti alla spiaggia delle Fornaci per il tradizionale cimento invernale. Temperatura dell’acqua di 13 gradi, dell’atmosfera esterna di circa 8 gradi. Una folla di curiosi ha assistito alla scena.

Il più giovane a tuffarsi è stato Lorenzo, di soli 9 anni con a fianco il papà. La più anziana è stata Elena Gerhardt, di 86 anni. Complimenti.