Donne via Edera e Caffaro: non razziste, ma chi ci protegge?

0
CONDIVIDI
Forza Nuova questa notte a Quezzi in via Edera
Il blitz dell'altra notte di FN in via Edera a Quezzi. Uomini e donne dei comitatiUomini e donne di via Edera e Caffaro non sono persone razziste, ma preoccupate per questioni di sicurezza e degrado. Oggi a giunta Doria: chi penserà a noi?
La “passeggiata notturna” di FN a Quezzi. Uomini e donne dei comitati di via Edera e Caffaro a giunta Doria: noi non siamo persone razziste e violente, ma preoccupate per sicurezza e degrado, chi penserà a noi?

GENOVA. 12 FEB. L’assessore comunale alle Politiche socio sanitarie Emanuela Fracassi, oggi a Tursi ha incontrato i cittadini e le cittadine che hanno protestato preoccupati per la nuova ondata di centinaia di richiedenti asilo, al momento clandestini e in prevalenza maschi, in arrivo a Genova. Dopo le violenze di massa ad opera di immigrati a Colonia e il tentato stupro, l’altro giorno a Prè, da parte del senegalese ai danni di una postina, le donne genovesi si sentono meno sicure a girare per strada da sole.

L’assessore ha preso atto dell’utilità del confronto con i comitati, come si è svolto nelle recenti riunioni di commissione sull’accoglienza degli immigrati in città, con particolare riferimento alle accoglienze di via Edera e di via Caffaro. La giunta Doria si è impegnata a svolgere incontri periodici in assessorato con i comitati, che “potranno così collaborare al buon funzionamento e al miglioramento dei due servizi”.

Nell’incontro di oggi in occasione delle commissioni Pari opportunità, Politiche Femminili e Welfare, si è quindi preso atto dell’assenza di intenzioni razziste nelle iniziative dei residenti e della loro preoccupazione, al contrario, per questioni di sicurezza e per la qualità dell’accoglienza.

 

Nell’incontro, che ha visto alternarsi alla presidenza Cristina Lodi (Pd) e Marianna Pederzolli (Lista Doria), si sono completate le audizioni di rappresentanti della Croce Rossa Italiana, del Centro Italiano di Solidarietà (Ceis), del Forum del III settore e dei comitati. Gli enti gestori, rispondendo alle domande dei consiglieri, hanno rassicurato i consiglieri comunali e i cittadini sulla conformità delle strutture alle norme di sicurezza e sull’adeguata dotazione di personale.

Sono intervenuti i consiglieri Mauro Muscarà (M5s), Marianna Pederzolli e Lucio Padovani (Lista Doria), Claudio Villa (Pd), Leonardo Chessa (Sel), Guido Grillo (Pdl), Alessio Piana (Lega Nord), Vittoria ed Enrico Musso (Lista Musso), Franco De Benedictis (gruppo Misto).

 

LASCIA UN COMMENTO